CORSI PRINCIPALI

VIOLINO BAROCCO    Dario Luisi   
Il corso è rivolto a violinisti interessati alla prassi musicale antica su strumenti d'epoca, siano essi in possesso o meno di strumento appropriato.
L'attenzione particolare del corso sarà rivolta, oltre che allo studio ed all'analisi del principale repertorio barocco (Castello, Corelli, Vivaldi, Bach, Telemann etc.), ad aspetti dell'evoluzione violinistica quali articolazione, fraseggio, archeggiature e tecnica della tenuta d'arco e del violino dal '600 alla fine del '700 con riferimento ai principali trattati e/o fonti iconografiche, come pure l'approccio al testo storico e la transizione tra repertorio di ispirazione vocale e prettamente strumentale, dal madrigale diminuito ai ritornelli fin'anche alla sonata violinistica seicentesca e suoi ulteriori sviluppi.
I partecipanti sono pregati di comunicare a darioluisi@temperamentoconsort.com, possibilmente entro il 20 Luglio, i principali brani scelti per la partecipazione al corso; ulteriore materiale musicale sarà messo a disposizione dei corsisti ad inizio seminario.

VIOLONCELLO BAROCCO    Daniele Bovo
Il corso si rivolge a violoncellisti che vogliono affrontare il repertorio di fine '600 e del '700 secondo la prassi esecutiva antica e sarà legato al livello di preparazione di ogni singolo partecipante.
Il programma, nello specifico, riguarderà sia la letteratura solistica sia quella legata al basso continuo in modo da affrontare, in base al livello di preparazione, tematiche generali quali l'impostazione dello strumento, la tecnica dell'arco, le diteggiature e tematiche specifiche come fraseggio e fioriture. In questo modo si cercherà di rendere anche possibile l'interattività con le altre classi, specie per quanto riguarda il basso continuo. Sarà possibile partecipare anche con violoncello piccolo a 5 corde per affrontare il repertorio delle cantate sacre di J.S.Bach laddove ne viene richiesto lo specifico utilizzo. Saranno messi a disposizione sia uno strumento con montatura filologica a 4 corde che uno piccolo a 5, oltre ad un archetto copia da fonte originale della prima metà del '700. Ogni partecipante è pregato di comunicare a info@danielebovo.it il programma che intende affrontare.

FLAUTO TRAVERSO BAROCCO   Enrico Di Felice   
- Livello propedeutico
Rivolto ai flautisti moderni che, volendo avvicinarsi allo studio del traversiere, potranno avere un flauto barocco in prestito per la durata del corso per apprendere i primi rudimenti tecnici e per saggiare le possibilità espressive dello strumento antico.
- Livello avanzato
Rivolto a flautisti barocchi già in possesso di sufficienti cognizioni strumentali.
Il repertorio per traversiere e la relativa ornamentazione attraverso lo studio e l'analisi delle opere didattiche di Hotteterre e di quelle "metodiche" di Telemann.

FLAUTO DOLCE E CORNETTO    Alberto Rossi
Corso di flauto dolce - livelli: principianti ; avanzati.
- Livello principianti - Apprendimento della tecnica di base: respirazione, emissione e diteggiatura; lettura di semplici brani del repertorio rinascimentale di danza e di semplici composizioni vocali; esercitazioni di musica d'insieme. E' richiesta una sufficiente lettura a prima vista.
- Livello avanzati - Approccio a problemi tecnici più specifici riguardanti l'articolazione; studio delle diminuzioni secondo le prassi indicate nei Trattati del Seicento (Della Casa, Bassano, altri). Esercitazioni: le Sonate di Frescobaldi e Cima, mottetti coevi. Musica d'insieme in collaborazione con le altre classi di strumento: le Sonate di Picchi, Riccio, G. Gabrieli ed altri. Saranno affrontate problematiche di interpretazione relative alla lettura su edizioni originali.
Corso di cornetto - livello: principianti.
Studio dell'emissione del suono, tecnica di base e intonazione. Per corsisti piu avanzati si proporranno, in collaborazione con il corso di trombone, la lettura e lo studio del repertorio veneziano specifico per questa formazione.

VIOLA DA GAMBA E LIRONE    Maurizio Less, Nanneke Schaap (*)
Saranno affrontati, mediante l’uso di materiale didattico storico e i trattati specifici riguardanti gli strumenti, le problematiche relative alla tecnica ed alla prassi esecutiva.
Nel dettaglio, il programma del corso verrà concordato singolarmente con gli allievi a seconda degli interessi e del livello di preparazione.
I bicinia e la letteratura strumentale specifica del Cinquecento: Ganassi, Ortiz; la Canzone e le variazioni secentesche; la letteratura solistica per viola da gamba nel Settecento.
La viola come strumento di continuo.
Storia, tecnica e problematiche del lirone: come accompagnare un madrigale e realizzare un basso continuo.
(*) La seconda classe verrà aperta nel caso il numero complessivo degli allievi sia superiore a 8

TROMBONE    Mauro Morini
Il corso si propone di affrontare le tematiche e le problematiche principali della pratica strumentale nel repertorio Rinascimentale e Barocco, ma non solo: vuole essere anche un'occasione di apertura ed avvicinamento a questo suggestivo periodo della letteratura musicale anche per chi non ha esperienza specifica. Per questo motivo sarà possibile la partecipazione anche con strumenti moderni: l'unico requisito richiesto è la disponibilità ad affrontare quest'affascinante repertorio con un approccio differente da quello "moderno".
Il corso sarà incentrato su:
- repertorio del periodo rinascimentale e barocco;
- uso e possibilità dello strumento nel periodo;
- lettura in notazione originale;
- tecnica e prassi esecutiva;
- musica d'insieme, anche con altre famiglie di strumenti.
Oltre a quanto fornito in loco dal docente, si consiglia vivamente ad ogni partecipante di portare tutto il materiale musicale che ritiene opportuno, e diverse taglie di strumenti (alto, tenore, basso) in base alle proprie disponibilità, conoscenze ed esperienze.

CLAVICEMBALO E ORGANO    Massimo Salcito
J.S.BACH, "Das Wohltemperierte Klavier Libro I" BWV 846-869.
Il Clavicembalo Ben Temperato è una delle più note raccolte bachiane, avente caratteristiche tali da permettere molteplici livelli di approccio al repertorio del XVIII secolo per gli strumenti a tastiera (Clavicembalo, Organo, Pianoforte). Si tratta, di fatto, di un metodo multidisciplinare che fornisce e supporta nozioni fondamentali in composizione, prassi esecutiva, accompagnamento, pratica improvvisativa, musica d'assieme, abbellimenti.
Nel corso verranno inoltre affrontate tematiche quali il sistema tonale, i temperamenti (Werckmeister III, Kirnberger, equabile), le forme musicali.
È prevista l'esecuzione integrale dell'opera in forma di concerto con la partecipazione di tutti gli allievi effettivi e la realizzazione di apposito materiale a stampa ed informatico.

STRUMENTI A PIZZICO    Marinella Di Fazio
Il corso si rivolge a tutti coloro che intendono approfondire un percorso conoscitivo con gli strumenti a pizzico nella musica antica. In particolare è rivolto a chitarristi che vogliono accostarsi alla musica storica. Il programma base prevede:
studio e realizzazione dei principali bassi ostinati presenti nella musica antica, elementi di improvvisazione;
studio della prassi esecutiva in riferimento alla trattatistica per liuto, tiorba e chitarra tra XVI e XVII secolo.
Su richiesta prestito di strumenti originali per studio e saggi in sede.