logo Imperfetti

STORIA

1996

1997

1998

1999

2000

2001

2002

2003

2004

2005

2006

2007

2008

2009

2010

2011

2012

2013

2014

2015

2016


ANNO 2016

LABORATORIO DI MUSICA ANTICA - PESCARA - slideshow di foto dei Corsi 2016

Corsi e laboratori
L’attività didattica del "LABORATORIO DI MUSICA ANTICA" si è svolta a Pescara dal 17 al 22 agosto 2016 presso il Museo delle Genti d’Abruzzo, con un percorso che ha inteso valorizzare la storia della città di Pescara attraverso uno dei Musei più identitari, nel cuore del centro storico.
L'attività è stata ospitata nei Laboratori di Didattica Sperimentale del MGA, oltre che nello spazio delle ex prigioni borboniche (museo del Risorgimento)
Inoltre, come ogni anno, sono stati organizzati due incontri col pubblico.
Quest'anno il primo dei due, venerdì 19 agosto ore 19.30, è stato dedicato all'Adriatico visto come cerniera tra Oriente e Occidente. L'incontro ha presentato diverse musiche tra medioevo e rinascimento di cultura turca, sefardita e occidentale, partendo dalla ex – Fortezza Borbonica di Pescara, sede del Museo.
Nell'intervento si è messo l'accento sull'Abruzzo terra di approdi e di partenze, terra sospesa tra mare, collina e montagna. Sul mare rifulge la “fortissima cittadella di Pescara”, nominata nei racconti del Marchese D'Avalos, come ci narra Serafino Razzi nella parte dei suoi resoconti di viaggio che riguardano l'Abruzzo del '500.
Domenica 21, alle 18.30, docenti e allievi del corso hanno animato le strade del centro storico con performances ed improvvisazioni.
E' stato anche ricordato che il Laboratorio di Musica Antica dell'Accademia degli Imperfetti risiede da 20 anni ininterrottamente a Pescara, con continue collaborazioni con i Musei storici della città, tra i quali il Museo di casa D'Annunzio, Il Museo Cascella, il Museo delle Ceramiche di Villa Urania. Nei 20 anni di attività hanno tenuto corsi docenti di fama internazionale di canto tra i quali Anna Simboli (Concerto Italiano) e Lavinia Bertotti – recentemente scomparsa -, la flautista Livia Caffagni (La Reverdie), il liutista Ugo Nastrucci, e molti altri.
La musica e le attività didattiche si sono spesso riversate in strada, in via delle Caserme, con prove aperte offerte ai passanti, conferendo così un'insolita veste ad una delle vie storiche di Pescara, con l'intenzione di sperimentare direttamente una possibile animazione dei luoghi.
La didattica come sempre ha fatto interagire quella storica con quella multimediale.
Il primo degli appuntamenti musicali col pubblico è avvenuto nella suggestiva cornice dello spazio delle prigioni borboniche del MGA, animato, oltre che con musica, con proiezioni di immagini e narrazioni che, attraverso excursus storici ed aneddoti, contestualizzassero l'ambiente musicale.
Il secondo nello spazio aperto antistante il Caffè letterario, coinvolgendo il pubblico di passaggio per via delle Caserme in un insolito spettacolo di musica e danza.
In base alle iscrizioni pervenute – i corsi non attivati non hanno raggiunto il numero minimo necessario di adesioni -, l’attività didattica è stata organizzata in due sezioni:
Maurizio Less ha condotto il corso di Viola da gamba ed il Consort di Viole; Marinella Di Fazio ha collaborato con Maurizio Less alla conduzione del corso di Musica d’insieme, che ha riunito anche cantanti e flautisti.
L'incontro sulle risorse multimediali nella didattica è stato condotto in modo collegiale e con il contributo, in qualita di ospite esperto, del Dott. Luca Mollica dell'Istituto Italiano di Tecnologia di Genova.
L’attività didattica si è articolata in momenti di lezioni individuali, lezioni d’insieme in gruppi e workshops aperti al pubblico, alternando come di consueto il momento dello studio tecnico e quello teorico.
Inoltre nei corsi si è fatto ampio riferimento alla possibilità di utilizzare la musica d’insieme in funzione educativa e disciplinante nella scuola, anche finalizzando l'educazione musicale alla formazione di piccoli consort per l'animazione musicale degli spazi storici.
Il momento saliente della verifica delle abilità acquisite consiste nella partecipazione ad un lavoro collettivo di preparazione di una esecuzione musicale: in questo contesto viene valuta la capacità di costruire e gestire un consort.

Incontri musicali al Museo
Museo delle Genti d'Abruzzo - spazio Museo del Risorgimento
Via delle Caserme, 22 - Pescara

Venerdì 19 agosto, ore 19.30
La Fortezza di Pescara tra spagnoli e saraceni nel XVI secolo
Musiche di tradizione orientale e sefardita e dal ‘500 italo-spagnolo
letture dai racconti di viaggio di Serafino Razzi
Il programma è stato presentato da Maurizio Less alla viola da gamba, kemence e viella e Marinella Di Fazio alla vihuela e baglama con allievi del Laboratorio
L'incontro è stato proposto agli insegnanti e costruito come possibile modello di ricerca e presentazione, nell'ottica di modelli dinamici di apprendimento dei saperi.

Domenica 21 agosto, ore 18.30
Musica Antica Insieme
Saggio/Lezione Aperta del XIX LABORATORIO DI MUSICA ANTICA “Educare con la Musica alla Valorizzazione del Territorio”
Performance a cura di corsisti, insegnanti .. e pubblico
con la partecipazione dell'Ensemble di danza storica di Sulmona
ricostruzione coreografica di Maria Cristina Esposito
Come sempre l'appuntamento caratterizzante l'attività del Laboratorio di Musica Antica, con esecuzione di musica e danza del Rinascimento e primo Barocco europeo con strumenti originali.
Nell'ottica di favorire la massima partecipazione artistica all'evento, al termine di questa prima parte c'è stata la possibilità, per il pubblico, di provare gli strumenti e ricevere una prima lezione.
Il pubblico ha partecipato e interagito con vivo interesse.
Tracce del lavoro svolto sono state su pubblicate sulla pagina facebook dell'Accademia degli Imperfetti.

PROGETTO PMP e altre attività didattiche
Il progetto PMP, PerCorsi di Musica Antica a Palazzo, ha proseguito l'attività e consolidato la sua presenza negli eventi culturali genovesi attraverso il suo Ensemble PMP, espressione del corso di Musica d'insieme e L'Orchestra Popolare di Musica antica, formata dall'Ensemble unito con gli altri corsi di strumento.
Nel corso dell'anno ha animato ville e palazzi della Genova barocca in numerose occasioni:
il 9 febbraio a Palazzo Imperiale con un programma Canti Carnascialeschi e Villanelle;
il 20 marzo a Palazzo Tursi nell'ambito delle celebrazioni della Giornata Europea della Musica Antica patrocinata dal REMA, con uno spettacolo centrato sulla danza, in collaborazione con la coreografa Letizia Dradi;
il 12 aprile con "Folias" a Palazzo Imperiale, un programma sulle musiche alla corte di Luigi XIV, il Re Sole;BR> il 21 maggio a Palazzo Reale, in occasione della Notte dei Musei;
il 21 giugno ben due appuntamenti, a Palazzo Reale nel pomeriggio e a Tursi la sera;
il 17 settembre a Palazzo Reale col programma "El siglo de los Genoveses";
il 18 settebre a Villa Bombrini, con programma di danze rinascimentali;
il 26 novembre al Centro Civico Buranello, con la presentazione del Laboratorio "La Cachua", progetto didattico per il 2017 sulla musica coloniale latinoamericana;
il 16 dicembre la partecipazione al saggio della classe di canto della Scuola di Recitazione del Teatro Stabile di Genova: allievi e insegnanti hanno accompagnato gli attori-cantanti nel celebre “Combattimento di Tancredi e Clorinda” di Claudio Monteverdi presso la sede della Scuola.
Breve estratto del video dello spettacolo
L'evento di maggior rilievo dell'anno è stato stato senza dubbio lo stage di percussioni storiche, organizzato il 14 e 15 maggio nell'ambito del progetto PMP, con Pedro Esteban, storico percussionista degli ensemble di J. Savall, una delle massime autorità mondiali;
sono inoltre stati realizzati con successo tre Stage di Danza con Letizia Dradi: 19 e 20 marzo, 25 e 26 giugno, 17 e 18 settembre;
anche quest'anno il nostro progetto è stato chiamato dalla Sezione Didattica dei Musei Comunali a partecipare al programma ImparArte, con tre incontri con le scuole che hanno riscosso successo presso i ragazzi ed il plauso degli insegnanti. Col mese di ottobre è iniziato il nuovo anno per i corsi PMP, ora in una nuova sede. Il Settore Cultura del Comune di Genova ci ha infatti messo a disposizione i locali dell'ex bookshop, che si è spostato in altra sede

CONCERTI
Tra gli appuntamenti musicali del 2016:

"Genova Mediterranea"
Maurizio Less viella, kemence, Marinella Di Fazio liuto medievale e baglama
2 aprile, Genova, Palazzo Imperiale, Piazza Campetto 8, per "Martedì in Musica"
condito da proiezioni di immagini e letture

"Le Dame di Orfeo", Florinda ed Euridice: Musica e Danza per le dame milanesi del Seicento
Luisa Besenval, flauti e traverse, Andrea De Venuto, Giorgia Less, Maurizio Less, Luca Mollica viole da gamba, Marinella Di Fazio chitarra barocca e vihuela, Matteo Rabolini, percussioni,
Ensemble di danza e coreografie di Letizia Dradi.
6 agosto, Milano, Castello Sforzesco, per la Rassegna Notturni - Estate Sforzesca

"Cant'in calle"
Canzoni da battello del Settecento veneziano
Matteo Zenatti tenore, Andrea Favari basso, Maurizio Less viola da gamba, Marinella Di Fazio tiorba e chitarra barocca
4 settebre, Alfonsine (RA)

Le chemins musicaux en mediterranée
in collaborazione con Musica Antiqua Mediterranea
25 settembre, Signes (Var, Francia)

"Tra Bacco e Apollo"
Chansions à boire et musique pour la chambre du Roi
Luisa Besenval, traversiere, Maurizio Less viola da gamba, Marinella Di Fazio tiorba e chitarra barocca, Matteo Rabolini, percussioni
7 ottobre, Genova, Palazzo Reale


ANNO 2015

LABORATORIO DI MUSICA ANTICA - PESCARA - slideshow di foto dei Corsi 2015

Corsi e laboratori
L’attività didattica del "LABORATORIO DI MUSICA ANTICA" si è svolta a Pescara dal 17 al 22 agosto 2015 presso il Museo delle Genti d’Abruzzo: una serie di eventi con cui, come nostra consuetudine, intendiamo valorizzare la storia della città di Pescara attraverso uno dei Musei più identitari, nel cuore del centro storico.
L'attività è stata ospitata nei Laboratori di Didattica Sperimentale del MGA, oltre che nello spazio delle ex prigioni borboniche (museo del Risorgimento).
Inoltre, come ogni anno, sono stati organizzati due incontri col pubblico.
Quest'anno il primo dei due è dedicato al Ricercare, una forma musicale caratteristica della sperimentazione strumentale del Rinascimento. Il programma è stato presentato da Massimo Salcito (CeSMa) e Maurizio Less alla viola da gamba. con allievi del Laboratorio e Marinella Di Fazio alla vihuela.
La musica e le attività didattiche si sono spesso riversate in strada, in via delle Caserme, con prove aperte offerte ai passanti, conferendo così un'insolita veste ad una delle vie storiche di Pescara, con l'intenzione di sperimentare direttamente una possibile animazione dei luoghi.
La didattica come sempre ha fatto interagire quella storica con quella multimediale.
Gli appuntamenti musicali col pubblico sono avvenuti nella suggestiva cornice dello spazio delle prigioni borboniche del MGA. Tale spazio per l'occasione è stato animato, nelle due serate , oltre che con musica, anche con proiezioni di immagini e narrazioni che, attraverso excursus storici ed aneddoti, contestualizzassero l'ambiente musicale.
In base alle iscrizioni pervenute – i corsi non attivati non hanno raggiunto il numero minimo necessario di adesioni -, l’attività didattica è stata organizzata in due sezioni:
Maurizio Less ha condotto il corso di Viola da gamba ed il Consort di Viole; Elena Bertuzzi il corso di canto; Marinella Di Fazio ha collaborato con Maurizio Less alla conduzione del corso di Musica d’insieme, che ha riunito anche cantanti e flautisti.
L’attività didattica si è articolata in momenti di lezioni individuali, lezioni d’insieme in gruppi e workshops aperti al pubblico, alternando come di consueto il momento dello studio tecnico e quello teorico.
Inoltre nei corsi si è fatto ampio riferimento alla possibilità di utilizzare la musica d’insieme in funzione educativa e disciplinante nella scuola, anche finalizzando l'educazione musicale alla formazione di piccoli consort per l'animazione musicale degli spazi storici.
Il momento saliente della verifica delle abilità acquisite consiste nella partecipazione ad un lavoro collettivo di preparazione di una esecuzione musicale: in questo contesto viene valuta la capacità di costruire e gestire un consort.

Incontri musicali al Museo
Museo delle Genti d'Abruzzo - spazio Museo del Risorgimento
Via delle Caserme, 22 - Pescara

Venerdì 21 agosto, ore 19
Dalla Serenissima al regno di Napoli
I Ricercari di Sylvestro Ganassi, Diego Ortiz ed altri
(In collaborazione col CeSMA, Centro Studi Musica Antica)
Appuntamento di studio dedicato al Ricercare, una forma musicale caratteristica della sperimentazione strumentale del Rinascimento. Storie musicali in Adriatico, con protagonista uno strumento musicale aveva infiammato gli animi della nobiltà colta, principi e papi.
Il programma è stato presentato da Massimo Salcito (CeSMA) e Maurizio Less alla viola da gamba con allievi del Laboratorio e Marinella Di Fazio alla vihuela.
L'incontro è stato proposto agli insegnanti e costruito come possibile modello di ricerca e presentazione, nell'ottica di modelli dinamici di apprendimento dei saperi.

Sabato 22 agosto, ore 19
Musica Antica Insieme
Saggio/Lezione Aperta del XIX LABORATORIO DI MUSICA ANTICA “Educare con la Musica alla Valorizzazione del Territorio”
Performance a cura di corsisti, insegnanti .. e pubblico
E', come sempre, l'appuntamento che caratterizza l'attività del Laboratorio di Musica Antica, con esecuzione di musica del Rinascimento e primo Barocco europeo con strumenti originali.
Nell'ottica di favorire la massima partecipazione artistica all'evento, al termine di questa prima parte c'è stata la possibilità, per il pubblico, di ricevere una prima lezione sugli strumenti originali che hanno sentito suonare.
E' stata l'occasione per verificare le proprie abilità sperimentando col pubblico attraverso una semplice performance improvvisata sul tema della Passacaglia.
Il pubblico ha partecipato e interagito con vivo interesse.
Tracce del lavoro svolto sono state su pubblicate sulla pagina facebook dell'Accademia degli Imperfetti.

PROGETTO PMP e altre attività didattiche
L'Orchestra Popolare dei nostri PerCorsi di Musica Antica a Palazzo è cresciuta, si è arricchita di nuovi allievi raggiungendo anche un discreto livello tecnico. Ne è la prova il concerto tenuto a Palazzo Tursi, nel Salone di Rappresentanza, il 21 marzo, terza Giornata Europea della Musica Antica, dal titolo "Dalle Amate Stanze della Superba".
Abbiamo associato il nostro concerto al grande ambito delle celebrazioni della Giornata Europea organizzata dal REMA. Playlist del Concerto
Altri interventi dell'Orchestra sono stati effettuati per la Notte musei, nel pomeriggio del 16/5 e per la Festa Europea della Musica, in collaborazione coi Lab. Vocali, il 21 giugno.
sono inoltre stati realizzati con successo due Stages di Danza con Letizia Dradi, nella splendida cornice dei Giardini di Palazza Bianco: il primo nei giorni 20 e 21 giugno, il secondo il 26 e 27 settembre: se ne prevedono repliche nel corso della prossima stagione;
Col mese di ottobre sono stati riaperti, dopo l'Open Day del 27 settembre, i corsi PMP: dati i problemi di spazio, dovuti alla chiusura invernale anticipata dei Musei, le lezioni infrasettimanali di alcuni corsi sono state spostate, in particolare presso i Saloni di Palazzo Imperiale.
In autunno stata richiesta ai gruppi di viole e liuti di PMP la partecipazione al saggio della classe di canto della Scuola di Recitazione del Teatro Stabile di Genova: il 10 dicembre allievi e insegnanti hanno quindi accompagnato i cantanti nel celebre “Combattimento di Tancredi e Clorinda” di Claudio Monteverdi presso la sede della Scuola. Foto

CONCERTI
Tra gli appuntamenti musicali del 2015:

"Amori, intrighi e pettegolezzi a Venezia"
Maurizio Less viola da gamba, Marinella Di Fazio chitarra barocca e tiorba, Paola Pellissetto, interventi di storicizzazione
26 maggio, Genova, Palazzo Imperiale, Piazza Campetto 8
condito da proiezioni di immagini e letture

"Tastar de Corde"
Maurizio Less viola da gamba, Marinella Di Fazio chitarra barocca e tiorba
per la Rassegna Festival Cusiano di Musica antica
14 giugno, Isola di S. Giulio, Orta (VB)

"La Corte e la Piazza"
Laudi, villanelle, madrigali, ricercari, danze nell'Italia centromeridionale
Silvia Piccollo soprano, Maurizio Less viola da gamba, Marinella Di Fazio liuto e chitarra barocca
28 giugno, Guardamiglio (LO)

Les Muses Galantes
Musica e danza "Dans la chambre du Roi"
Letizia Dradi ricostruzioni coreografiche e danza barocca, Maurizio Less viola da gamba, Marinella Di Fazio tiorba e chitarra barocca, Matteo Rabolini percussioni
4 settembre, Foligno, Auditorium S.ta Caterina. Playlist dello Spettacolo


ANNO 2014

LABORATORIO DI MUSICA ANTICA - PESCARA - slideshow di foto dei Corsi 2014

Corsi e laboratori
L’attività didattica del "LABORATORIO DI MUSICA ANTICA" si è svolta a Pescara dal 18 al 23 agosto 2014 presso il Museo delle Genti d’Abruzzo, con un percorso che, nell’attuale edizione, ha inteso valorizzare la storia della città di Pescara attraverso uno dei Musei più identitari, nel cuore del centro storico.
L'attività è stata ospitata nei Laboratori di Didattica Sperimentale del MGA, oltre che nello spazio delle ex prigioni borboniche (museo del Risorgimento).
Inoltre, come ogni anno, sono stati organizzati due incontri col pubblico.
Il primo dei due è stato dedicato a Versailles, nel 350esimo anniversario della prima rappresentazione musicale avvenuta a corte. E' stata messo in evidenza il ruolo dell'arte nella politica/spettacolo del Re Sole.
La musica e le attività didattiche si sono spesso riversate in strada, in via delle Caserme, con prove aperte offerte ai passanti, conferendo così un'insolita veste ad una delle vie storiche di Pescara, con l'intenzione di sperimentare direttamente una possibile animazione dei luoghi.
La didattica come sempre ha fatto interagire quella storica con quella multimediale.
Gli appuntamenti musicali col pubblico sono avvenuti nella suggestiva cornice dello spazio delle prigioni borboniche del MGA. Tale spazio per l'occasione è stato animato, nella serata dedicata a Versailles, oltre che con musica, anche con proiezioni di immagini e narrazioni che, attraverso excursus storici ed aneddoti, contestualizzassero l'ambiente musicale.
In base alle iscrizioni pervenute – i corsi non attivati non hanno raggiunto il numero minimo necessario di adesioni -, l’attività didattica è stata organizzata in due sezioni:
Maurizio Less ha condotto il corso di Viola da gamba ed il Consort di Viole; Marinella Di Fazio, in collaborazione con Maurizio Less, ha condotto il corso di Musica d’insieme, che ha riunito anche cantanti, flautisti e strumenti a pizzico.
L’attività didattica si è articolata in momenti di lezioni individuali, lezioni d’insieme in gruppi e workshops aperti al pubblico, alternando come di consueto il momento dello studio tecnico e teorico.
Inoltre nei corsi si è fatto ampio riferimento alla possibilità di utilizzare la musica d’insieme in funzione educativa e disciplinante nella scuola, anche finalizzando l'educazione musicale alla formazione di piccoli consort per l'animazione musicale degli spazi storici.
Il momento saliente della verifica delle abilità acquisite consiste nella partecipazione ad un lavoro collettivo di preparazione di una esecuzione musicale: in questo contesto viene valuta la capacità di costruire e gestire un consort.

Incontri musicali al Museo
Museo delle Genti d'Abruzzo - spazio Museo del Risorgimento
Via delle Caserme, 22 - Pescara

Venerdì 22 agosto, ore 19
Apollon, le Roy
musiche di Marais, Lully, Campra con immagini e narrazioni Nel 350° anniversario della prima rappresentazione tenuta a Versailles
Accademia degli Imperfetti
Maurizio Less viola da gamba, Marinella Di Fazio chitarra barocca e tiorba
Nella seconda metà del '600 Molière e Lully creavano la comédie-ballet, genere nel quale si esibivano personalmente in più ruoli: lo stesso re Louis XIV amava presentarsi, in spettacoli alla corte, come ballerino e musicista, tanto che l'epiteto di “Re Sole” con cui veniva chiamato, si deve ad una delle sue prime interpretazioni coreutiche, vestito da Apollo , dio del sole.
La serata ha proposto un gioco di rimandi tra musica, immagini e aneddoti sulla corte di Versailles, nella ricorrenza del 350esimo anniversario della prima rappresentazione tenuta nella Reggia, finalizzato ad una possibile attrattività degli strumenti divulgativi. L'incontro è stato proposto dai due insegnanti come possibile modello artistico in un contesto storico.
Con questo riferimento abbiamo presentato musiche di provenienza europea dal XVI al XVIII secolo eseguite con strumenti originali, con l'obiettivo di una fruizione della musica "aperta", mediante la presentazione dei generi musicali eseguiti e la possibilità di porre domande da parte del pubblico.

Sabato 23 agosto, ore 19
Musica Antica Insieme
Saggio/Lezione Aperta del XVIII LABORATORIO DI MUSICA ANTICA “Educare con la Musica alla Valorizzazione del Territorio”
Performance a cura di corsisti, insegnanti .. e pubblico
Ha rappresentato come sempre l'appuntamento caratterizzante l'attività del Laboratorio di Musica Antica, con esecuzione di musica del Rinascimento e primo Barocco europeo con strumenti originali.
Nell'ottica di favorire la massima partecipazione artistica all'evento, al termine di questa prima parte c'è stata la possibilità, per il pubblico, di ricevere una prima lezione sugli strumenti originali che hanno sentito suonare.
E' stata l'occasione per verificare le proprie abilità sperimentando col pubblico attraverso una semplice performance improvvisata sul tema della Passacaglia.
Il pubblico ha partecipato e interagito con vivo interesse.
Tracce del lavoro svolto sono state su pubblicate sulla pagina facebook dell'Accademia degli Imperfetti.

PROGETTO PMP e altre attività didattiche
E' proseguita con soddisfazione l'attività corsuale a Palazzo Bianco, con l'obiettivo di formare un'Orchestra Popolare di Musica Antica, in collaborazione con il Centro Flauto Dolce. Il progetto didattico viene denominato PerCorsi di Musica Antica a Palazzo.
In un lasso di tempo relativamente l'orchestra è stata in grado di esibirsi in pubblico: ecco un breve esempio dal concerto-saggio degli allievi, molti dei quali avevano preso in mano lo strumento solo da qualche mese.
video cena dei Rolli 29.03.2014
foto Cena musicale dei Rolli 29.03.2014

Tra le altre attività di quest'anno abbiamo avuto gli incontri con le Famiglie al Museo a novembre, con un vivo riscontro da parte del pubblico. Foto
Inoltre è stato tenuto un laboratorio con le scuole su una tela di Giovanni Andrea De Ferrari di soggetto musicale.
L'Orchestra ha partecipato, il 17 maggio, alla Notte dei Musei, nella splendida cornice dell'atrio di Palazzo Tursi. Foto
Il 27 settembre si è tenuto, a Palazzo Bianco, l'Open Day del secondo anno di Laboratori di Musica Antica a Palazzo. Il 2014 si è felicemente concluso col concerto dell'Orchestra PMP del 20 dicembre. Playlist del Concerto

CONCERTI E CONFERENZE
Tra gli appuntamenti musicali del 2014:

"Tafelmusik, Musique à la carte"
Maurizio Less viola da gamba, Marinella Di Fazio chitarra barocca e tiorba
4 febbraio, Genova, Palazzo Imperiale, Piazza Campetto 8
Come un gioco musicale, abbiamo proposto 3 miniprogrammi nelle varie sale tra una portata e l'altra; il quarto programma è stato composto à la carte, sulle richieste di riascolto, da parte dei commensali, dei brani maggiormente graditi, in un gioco di interazioni tra pubblico ed esecutori, anch'essi partecipanti alla cena.
Primo intervento della rassegna "Martedì in Musica", dopo la serata di presentazione il 21 gennaio, organizzata in collaborazione con altre realtà musicali genovesi che spaziano dalla musica classica, al jazz, alla musica elettronica: una stagione di intrattenimenti conviviali con musica presso Palazzo Imperiale a Genova.

"Le Roy dance"
Musica, aneddoti, storia e costumi alla corte del Re Sole
Maurizio Less viola da gamba, Marinella Di Fazio chitarra barocca e tiorba, Paola Pellissetto, interventi di storicizzazione
13 maggio, Genova, Palazzo Imperiale, Piazza Campetto 8

"Tafelmusik à Versailles"
Musica, aneddoti, storia e costumi alla corte del Re Sole
Maurizio Less viola da gamba, Marinella Di Fazio chitarra barocca e tiorba, Paola Pellissetto, interventi di storicizzazione
23 maggio, Genova, Circolo Rinascimento Musicale

Consort di Viole in memoria di Federico
Alcuni dei più noti violisti europei, amici e clienti di Federico Lowenberger, riuniti in suo ricordo
Conferenze e concerto finale delle viole. Foto
20 settembre, Genova, Palazzo Imperiale, Piazza Campetto 8

La viola antica
La musica ha ridato vita all'antica viola, restaurata anni addietro da Federico Lowenberger. Maurizio Less ha riproposto alcuni brani dell'epoca in cui lo strumento vide la luce.
La performance musicale è stata inframmezzata da racconti, aneddoti e curiosità presentati da Carlo Martigli, scrittore di successo particolarmente interessato alle vicende storiche di quegli anni.
21 settembre, Genova, Palazzo Imperiale, Piazza Campetto 8

Video su RepubblicaTV
Un giornalista interessato alla musica, ai fenomeni culturali e alla loro evoluzione nelle giovani generazioni ci ha chiesto perché i ragazzi dovrebbero interessarsi alla musica antica.
Abbiamo risposto proponendo la rivisitazione di alcuni brani di cantautori e autori di musica "leggera" alla luce delle origini musicali dei loro brani. Ne è uscito un lavoro interessante: un estratto è stato pubblicato da RepTV, raggiungendo in pochi giorni oltre 30.000 vsualizzazioni. Video
27 settembre, Repubblica TV



ANNO 2013

LABORATORIO DI MUSICA ANTICA - audio video con musica e foto del Laboratorio

Corsi e laboratori
L'attività didattica del "LABORATORIO DI MUSICA ANTICA" si è svolta a Pescara dal 19 al 24 agosto 2013, presso l'Atelier di liuteria Paol'Emilio, via L. da Vinci 33 a Pescara, ed il Museo delle Genti d'Abruzzo, con un percorso che, nell'attuale edizione, ha inteso coniugare attività musicali educative con le conoscenze specifiche di liuteria, una realtà artigiana altamente qualificata presente nella città di Pescara.
Accanto all'attività didattica, come ogni anno sono stati organizzati due incontri col pubblico, che nella presente edizione si sono svolti al Museo delle Genti d'Abruzzo.
Il primo è stato un saggio/lezione aperta di insegnanti e corsisti nell'anno della prima giornata europea della musica antica, in secondo è stato dedicato a Gabriele D'Annunzio, appassionato cultore di musica antica, nell'anno del 150° anniversario della nascita. In tale ambito sono stati presentati brani tratti da opere al poeta, oltre ad aneddoti e riferimenti biografici, accompagnati da musiche di autori abruzzesi del XVI secolo, in collaborazione con l'Associazione Abruzzo Beni Musicali.
In base alle iscrizioni pervenute, l'attività didattica è stata incentrata sulla musica per viola da gamba e consort, voce e strumenti a pizzico e flauto: da Cesare Tudino da Atri, Lupacchino dal Vasto alla musica del rinascimento e barocco europeo.
Maurizio Less ha condotto il corso di Viola da gamba e, con Marinella Di Fazio, di Consort di Viole e Musica d'insieme.

Incontri musicali al Museo
Museo delle Genti d'Abruzzo - Spazio Arte
Via delle Caserme, 22 - Pescara

Venerdì 23 agosto, ore 22: Saggio/Lezione aperta
"Vagando per musica in una sera d'estate"
omaggio musicale al barocco europeo nell'anno della prima giornata europea della musica antica
Accademia degli Imperfetti
Il 21 marzo scorso - ricorrenza della nascita di J.S.Bach - si è svolta, purtroppo inosservata dalla maggior parte degli appuntamenti musicali del territorio italiano, la prima giornata europea della musica antica.
Con questo riferimento abbiamo presentato musiche di provenienza europea dal XVI al XVIII secolo eseguite con strumenti originali, con l'obiettivo di una fruizione della musica "aperta", mediante la presentazione dei generi musicali eseguiti e la possibilità di porre domande da parte del pubblico.

Video: Attaingnant, Basse Dance
Video: Gershwin, Embraceable you

Sabato 24 agosto, ore 22: Conferenza/Concerto
"Nel mio paese d'Abruzzi ho visto una viola d'amore"
letture dannunziane di argomento musicale nel 150° della nascita del poeta
musiche di autori abruzzesi del sec. XVI
in collaborazione con:
Abruzzo Beni Musicali
Ensemble "L'Usignolo"
Accademia degli Imperfetti

Tra gli innumerevoli campi di interessi del Vate pescarese c'è anche quello della musica antica: oltre alla frequentazione dei Dolmetsch, pionieri della riscoperta in Inghilterra, scopriamo che fu il primo direttore della collana di trascrizioni curata da Malipiero e autore di citazioni, in opere teatrali e letterarie, riguardanti la musica antica.
Video: Tudino, Il vostro dolce sguardo

Il pubblico ha partecipato e interagito con vivo interesse.
Tracce del lavoro svolto sono state su pubblicate su facebook e youtube

Altre attività didattiche
In estate abbiamo partecipato alle manifestazioni del 21 giugno (Percorsi di Musica Antica in centro storico, in rete col CIAC) e dell'11 luglio (CRESTA, Festival della creatività stanziale) a Genova. In tali occasioni, oltre al supporto di professionisti, abbiamo avuto la partecipazione di giovani e promettenti allievi, con risultati molto lusinghieri ed apprezzati dal pubblico. Foto

A settembre abbiamo collaborato ad un allestimento della Scuola di Recitazione del Teatro Stabile di Genova, una rivistazione su soggetto di opere barocche, diretta da Silvia Piccollo.

Sempre nello stesso mese vi sono stati altri due appuntamenti importanti per la didattica/spettacolo, con la partecipazione, del gruppo dei giovani "violeritos", a due manifestazioni in ambito museale: il 21 settembre a Palazzo Tursi per "La notte dei Musei", ed il 28 settembre per l'apertura straordinaria di Palazzo Reale, sempre a Genova. Foto

Abbiamo infine organizzato, nell'ambito del Coordinamento CIAC, un corso di avviamento alla musica antica nella prestigiosa sede di Palazzo Bianco, corso di cui la nostra associazione cura la classe di viola da gamba e di strumenti a pizzico. Foto


ANNO 2012

LABORATORIO DI MUSICA ANTICA - foto

Corsi e laboratori
L'attività didattica del "LABORATORIO DI MUSICA ANTICA" si è svolta a Pescara dal 20 al 26 agosto 2012, presso la sede dell'Associazione, in via N. Fabrizi 111, mentre al Museo di Casa D'Annunzio si sono svolte la conferenza musicale e la lezione aperta.
L'edizione ha registrato una significativa inversione di tendenza tra attività didattica e richiesta di attività artico/culturale nei musei.
Infatti, a fronte di una flessione di iscrizioni alle attività didattiche, è aumentata la domanda ed il gradimento per le conferenze e gli appuntamenti musicali proposti presso il Museo di Casa D'Annunzio.
Da interviste presso i soci abbiamo riscontrato una generale difficoltà ad affrontare le spese di soggiorno per i fuori sede, che rappresentano la maggior parte degli iscritti ai corsi delle passate edizioni, e questo ha influito significativamente sulle presenze alle attività corsuali.
A questo proposito, assecondando una tendenza che oramai vede a livello nazionale i musei, con le loro varie offerte, in prima linea nel settore culturale, si intende incremantare nella prossima edizione il numero ed il rilievo degli appuntamenti musicali a Casa D'Annunzio, non escludendo attività ed interventi vari in altri luoghi della vecchia Pescara, come talvolta accaduto nelle passate edizioni.
L'attività didattica realizzata è stata comunque incentrata sulla musica per viola da gamba ed altri strumenti da consort ed ha affrontato in particolare le villanelle di Cesare Tudino da Atri e la musica alla corte del Re Sole.
Maurizio Less ha condotto il corso di Viola da gamba e Musica d'insieme.

Incontri musicali al Museo
MUSEO DI CASA "G. D'ANNUNZIO"
Corso Manthonè, 101

venerdì 24 agosto h 21.15: Conferenza musicale
Danza barocca tra Europa e America Latina
Conduce la coreografa Maria Cristina Esposito
Marinella Di Fazio chitarra barocca e tiorba
Maurizio Less viola da gamba
(musiche di J. de Aranez, Santiago de Murcia, J.J. Kapsberger, G. Sanz, Lully, Marais)
La coreografa Maria Cristina Esposito, specializzata nella ricostruzione della danza antica e danzatrice, ospite costante di numerosi convegni e spettacoli in Italia e all'estero, ha esplorato alcuni aspetti della musica per danza nata in america latina ed importata in Europa tra XVII e XVIII secolo.
Nel Nuovo Mondo, ampio e variegato territorio, nascono infatti esperienze musicali ibride che miscelano le antiche melodie europee con la musica sincopata africana e la tradizione musicale indigena, esperienze i cui echi arriveranno fino al jazz e pop.
Sono stati presentati esempi musicali su chitarra barocca e tiorba da Marinella Di Fazio e Maurizio Less alla viola da gamba a testimoniare la presenza di un repertorio vivo e interessante, sorprendentemente godibile dall'orecchio moderno.
Il pubblico ha partecipato e interagito con vivo interesse.

sabato 25 agosto h 21.15: Saggio/Lezione aperta
Esempi dal repertorio della viola da gamba tra '500 e '700
Vetrina sull'attività didattica e artistica dell'Accademia degli Imperfetti - dir. Maurizio Less
Sono stati presentati esempi dal repertorio tra XVI e XVIII secolo, con un programma che va da Cesare Tudino da Atri a Marin Marais alla corte di Versailles. In questo spazio temporale la viola da gamba nasce e dapprima si afferma come uno degli strumenti più duttili e raffinati del mondo musicale europeo; in seguito segue il declino storico dell'"Ancien régime" e viene progressivamente sostituita dal più estroverso violoncello, più confacente al cambiamenti socio-estetici in atto.
Video: Tudino,Il vostro dolce sguardo
Video: Tudino,Dal giorno ch'io mirai

L'incontro, presentato e diretto da Maurizio Less, è stato anche l'occasione per pubblicizzare, divulgare e valorizzare il rapporto tra D'Annunzio e la musica antica, in continuità con gli interventi svolti dal 2008 presso la sede di Casa D'Annunzio.

Altre attività didattiche
Il 21 febbraio si è svolto il consueto incontro con la scuola media Don Milani-Colombo, questa volta presso Palazzo Spinola di Pellicceria, a Genova.
L'incontro ha avuto per tema l'approccio alla musica antica nei luoghi storici. All'incontro hanno partecipato, come di consueto, studenti e insegnanti coinvolti nel progetto musicale della scuola, che hanno reso l'incontro vivace e interessante grazie ad una serie di interventi.
Sperimentiamo annualmente, a questo proposito, come il coltivare intelligentemente la conoscenza e la curiosità del giovane pubblico abbia un'alta funzione educativa a livello globale.
Vedi le foto dell'incontro.

Concerti e Conferenze
Tra gli appuntamenti musicali del 2012:

"MULIERES IN SALERNO"
La Guarigione, la Bellezza
Sapiens Matrona - De passionibus mulierum
De ornatu mulierum
Musiche da varie fonti, dal XI al XIV secolo
Sabato 19 maggio - Chiesa monumentale di Santa Chiara - Cagliari
Domenica 20 maggio - Confenenza di presentazione ore 11 Sala Branca, Palazzo Municipale
Concerto ore 21 Castello Salvaterra - Iglesias
Festival ECHI LONTANI XVIII edizione

"FRANCESCO il santo"
Testi da scritti francescani, musiche dal Laudario di Cortona ed altre fonti tra XI e XIV secolo
Rieti, Palazzo Papale, 16 giugno ore 17
Inaugurazione della Mostra Francesco il Santo
A cura della Sovrintendenza ai Beni culturali del Lazio

"VOX POPULI"
Musica d'ispirazione popolare dalle villanelle alle canzoni da battello
Genova, Chiesa di San Torpete, 23 giugno ore 17.30
VI edizione dei Concerti di San Torpete

"STELLA MARIS"
In-canti antichi. Andar per musica e mare
Camogli, 5 agosto ore 21.15
Teatro musicale sull'acqua - regia di Silvia Piccollo


ANNO 2011

LABORATORIO DI MUSICA ANTICA - foto


La manifestazione "LABORATORIO DI MUSICA ANTICA" si è svolta a Pescara dal 22 al 28 agosto 2011, presso le sedi dell'Istituto Nostra Signora viale D'Annunzio 218 e Museo di Casa D'Annunzio a Pescara.
I corsi attivati, in base alle richieste pervenute, sono stati Viola da gamba e Musica d'insieme (docenti Maurizio Less e Marinella Di Fazio).

Mentre presso l'Istituto Nostra Signora si sono svolti corsi, seminari e Laboratori, presso il Museo di Casa D'Annunzio si sono svolti incontri di studio, sotto la denominazione Il Canto della Memoria, rivolti anche ad un pubblico esterno.
Il primo appuntamento musicale è stato dedicato alla musica per trio d'archi, preceduto da una prolusione sul genere della fuga a cura del Trio "Mandeville" diretto da Cinzia Zuccarini. Il pubblico ha partecipato e interagito con vivo interesse.
Il secondo appuntamento è stato dedicato come di consueto al tradizionale saggio-concerto del Laboratorio di Musica antica.

Workshops nei musei

Appuntamento di martedì 23 agosto ore 21.30
MUSEO DI CASA "G. D'ANNUNZIO"
Corso Manthonè, 101
La fuga per trio d'archi
Musiche da Bach a Mozart e oltre
Trio d'archi "Mandeville"
Cinzia Zuccarini, violino
Hazel Goddard, viola
Simona Abrugiato, violoncello

La musica per trio d'archi è stato il primo dei due appuntamenti nella suggestiva cornice della Casa natale dannunziana proposti dall'Ass. Cult. Accademia degli Imperfetti nel'ambito delle attività artistiche che affiancano la XV edizione dei corsi del Laboratorio di Musica Antica che si è svolto presso l'Istituto Nostra Signora, in Viale D'Annunzio 218, dal 22 al 28 agosto.
Il trio Mandeville ha proposto un particolare programma di concerto volto ad analizzare la fuga, genere contrappuntistico per eccellenza, da Bach a Mozart e oltre.
Il concerto spazia da Bach, Bach-Mozart, fino a compositori più tardi come F. Eisler e H. Krasa che hanno continuato ad utilizzare questa difficile forma compositiva, insolita anche nella formazione per trio d'archi. L'ultimo brano proposto, Passacaglia und Fugue, risale al 1944 ed è stato composto in un campo di concentramento dal compositore boemo H. Krasa, prigioniero a Theresienstadt, ove morì. Si tratta di brani poco eseguiti e di notevole interesse storico e storico musicologico.
L'evento è stato preceduto da da una introduzione musicologica che ha spiegato le caratteristiche e la storia della fuga.

Appuntamento di Sabato 27 agosto, ore 21.30
MUSEO DI CASA D'ANNUNZIO
C.so Manthoné, 101
Consort di viole e musica antica
Lezione aperta allestito da corsisti ed insegnanti del Laboratorio di Musica Antica
Presso il giardino del Museo di Casa D'Annunzio sabato 28 alle ore 21.30 si è svolto il consueto appuntamento musicale che ci ha invitato ad un viaggio musicale tra le corti europee tra XVI e XVII secolo.
Lo spunto è dato da un'opera poco nota di D'Annunzio: La Pisanelle, ou la mort parfumée, rappresentata a Parigi l'11 giugno 1913, che vede la danza della misteriosa schiava pisana accompagnata da una schiera di antichi strumenti: la viola, la cetera, e la giga, la ribeca, il liuto…tra gli altri personaggi spicca una suonatrice di viola da gamba: Spinella..
A memoria della passione musicale dannunziana, anche quest'anno è stato proposto un intervento musicale proprio dell'ensemble di viole del Laboratorio di Musica Antica nel cortile della stessa casa natale.
E' stato presente il Consort di Viole coordinato da Maurizio Less, direttore artistico dei Corsi.
Quest'ultimo appuntamento è espressione del Laboratorio di Musica Antica EDUCARE CON LA MUSICA, riconosciuto dal 2001 quale aggiornamento per insegnanti di scuole di ogni ordine e grado dall'Ufficio Scolastico Regionale per l'Abruzzo, che l'Associazione Culturale Accademia degli Imperfetti svolge a Pescara dal 1997.

Altre attività didattiche
Il 21 marzo si è tenuto un secondo incontro presso la scuola Don Milani-Colombo, centrato sulla storia della viola da gamba: in particolare è stato presentato il restauro di una viola bresciana del XVI secolo.
Hanno condotto l'incontro Maurizio Less e Marinella Di Fazio, che hanno eseguito musiche del XVI e XVII secolo.
All'incontro hanno partecipato numerose classi con i rispettivi insegnanti coinvolti nel progetto musicale. Numerosi gli interventi e le domande da parte di insegnanti ed alunni.

L'11 giugno abbiamo partecipato col gruppo di viole al meeting di Fiesole, punto d'incontro di tutti i violisti, professionisti, dilettanti, docenti, allievi, scuole, liutai...: il nostro gruppo si è esibito con successo in una cornice insolita per il nostro strumento, con un numero straordinario di partepicanti, circa un centinaio!
Vedi le foto del meeting.

Concerti e Conferenze
Tra gli appuntamenti musicali del 2011:

"Maria, Maddalena e Didone "
figure di donne tra lamenti e giubilo nella musica del '600 italiano
Sommariva Bosco (CN), 6 febbraio ore 16.30

i Violeros dell'Accademia degli Imperfetti partecipano alla
"GIORNATA DELLA VIOLA DA GAMBA"
Fiesole, 11 giugno

"TURCHI, SANTI, CONTADINI & VICERE'"
Pescara, 12 giugno ore 21

"TURCHI, SANTI, CONTADINI & VICERE'"
Isola di S. Giulio, Lago d'Orta, 23 giugno ore 21.15

"Cantate Domino in Cymbalis"
Il Teatro dei Sacri Affetti nella musica del seicento italiano
Savigliano, Arciconfraternita dell’Assunta, 28 giugno ore 21

"VOX POPULI"
Musica d'ispirazione popolare dalle villanelle alle canzoni da battello
Montefalco, Chiesa Museo di San Francesco, 17 settembre 2011 ore 21
XXXII edizione Foligno Festival SEGNI BAROCCHI


ANNO 2010

LABORATORIO DI MUSICA ANTICA - foto


La manifestazione si è svolta a Pescara dal 23 al 29 agosto 2010, presso le sedi dell'Istituto Nostra Signora viale D'Annunzio 218, Museo Civico Basilio Cascella e Museo di Casa D'Annunzio a Pescara.
I corsi attivati, in base alle richieste pervenute, sono stati :
Flauto dolce (docente Simone Erre), Liuto (docente Marinella Di Fazio),Viola da gamba e Musica d'insieme (docente Maurizio Less).
Mentre presso l'Istituto Nostra Signora si sono svolti corsi, seminari e Laboratori, presso il Museo Civico Basilio Cascella e il Museo di Casa D'Annunzio si sono svolti incontri di studio, sotto la denominazione Il Canto della Memoria, rivolti anche ad un pubblico esterno.
Il primo appuntamento è stato dedicato alla memoria del nostro territorio vista attraverso uno spettacolo con immagini, musica e danza dal vivo sulla figura di Margherita d'Austria nell'Abruzzo aquilano.
Questo evento ci ha permesso di porre l'accento sull'importanza dei luoghi e dell'identità culturale nella ricostruzione del territorio e indicare ancora una volta l'importanza della sinergia tra arte e cultura in sede educativa. Il pubblico ha partecipato e interagito con vivo interesse.
Presso il Museo di Casa D'Annunzio è stato effettuato il tradizionale saggio-concerto del Laboratorio di Musica antica.

Come di consueto, anche quest'anno uno dei temi principali è stato la ricerca della relazione segno/suono/letteratura nell'arte del passato (vedonsi le iconografie musicali della chiesa di Paganica) con sviluppi particolari rispetto alla musica per consort di viole e flauti e a doppio coro.

Questo il programma realizzato de
IL CANTO DELLA MEMORIA, Workshops nei musei

venerdì 27 agosto ore 19
MUSEO CIVICO "BASILIO CASCELLA"
Incontro musicale:
L'Aquila addì 16 dicembre 1572
Margherita, Signora della fortissima Città de l'Aquila
le musiche e le feste dall'Abruzzo di Margherita d'Austria

ACCADEMIA DEGLI IMPERFETTI
Marinella Di Fazio liuto, chitarriglia, Massimo Salcito spinetta
LICITA SCIENTIA
Marcella Filippi e Daniel Lapenna danzatori - Coreografie da "Il Ballarino", 1581
Letture e ricerche coreografiche di Maria Cristina Esposito.

Margherita d'Austria ," Signora della fortissima Città dell'Aquila". Così è indicata nelle cronache d'epoca la celebre figlia dell'Imperatore Carlo V d'Asburgo, infelice pedina di un preciso disegno politico che aveva il compito di consolidare l'asse tra l'imperatore ed il papa Farnese Paolo III.
Margherita, dopo varie peregrinazioni personali e politiche in Italia come in Europa, viene accolta a l'Aquila quale governatrice il 16 dicembre 1572, incarico che ricoprirà con grande equilibrio e che la renderà particolarmente amata dai suoi sudditi .
La folla che si raduna per l'evento ci mostra una città ricca ed orgogliosa, centro di un territorio fiorente che a sua volta accoglierà in visita anche il fratello di Margherita: Giovanni d'Austria.
L'incontro musicale è stato ospitato nella suggestiva cornice del Salone del Museo Cascella, Museo/Laboratorio d'Arte che conserva opere e attrezzatura da lavoro di cinque generazioni di artisti della famiglia. Durante lo spettacolo sono state proiettate alcune immagini di soggetto musicale presso il Santuario della Madonna d'Appari in Paganica presentate da Massimo Salcito. Sono stati altresì letti dei brani dalle biografie di Margherita ed eseguite danze, alcune con chiaro riferimento alle vicende narrate, in costume d'epoca e secondo le coreografie originali rielaborate da Maria Cristina Esposito, da Marcella Filippi e Daniel Lapenna. Gli interpreti musicali sono stati Simore Erre (flauto dolce), Marinella Di Fazio (liuto e chitarriglia) e Massimo Salcito (spinetta). Con questa scelta si è inteso sottolineare l'importanza storico artistica del territorio aquilano e sostenerne attivamente la rinascita, quale tassello fondamentale della cultura abruzzese e italiana.

sabato 28 agosto ore 19
Saggio/lezione aperta Consort di viole e flauti
al MUSEO DI CASA D'ANNUNZIO, C.so Manthoné, 101
ENSEMBLE DEL LABORATORIO DI MUSICA ANTICA
La lezione aperta/saggio ha previsto un itinerario musicale tra le corti europee tra XVI e XVII secolo.
Sono stati presenti il Consort di Viole e il Consort di flauti, guidati da Maurizio Less e Simone Erre, rispettivamente docente di viola da gamba, direttore artistico dei corsi, e docente di flauto dolce, che hanno presentato al pubblico alcuni dei lavori preparati durante il laboratorio, accompagnati da Marinella Di Fazio al liuto rinascimentale e chitarra barocca.

Altre attività didattiche

In febbraio si è svolto presso la scuola media Don Milani-Colombo di Genova un incontro di presentazione della musica dal medioevo al primo seicento, a cura di Maurizio Less e Marinella Di Fazio.
Sono state illustrate le caratteristiche dei generi musicali e degli strumenti utilizzati, nell'ambito di un progetto musicale della scuola, volto alla conoscenza del repertorio antico e della liuteria connessa.

Tra il 30 ottobre ed il 1° novembre Maurizio Less ha tenuto uno stage di viola da gamba presso casa Gavioli, a Pieve Ligure.
Le adesioni sono state numerose e sono stati approfonditi i repertori per consort di viole in Europa, con particolare riguardo al repertorio inglese, tra XVII e XVIII secolo.
Vedi le foto dello Stage.

Concerti e Conferenze
Tra gli appuntamenti musicali del 2010:

"DALLE AMATE STANZE DI MARGHERITA"
Musiche, racconti e danze nei luoghi della Duchessa di Parma e Piacenza nell'ambito del Corteo Storico Carlo V
San Severo (FG), 9 maggio ore 21

EQUUS 2010 storie sulla via Francigena
partecipazione allo spettacolo con musiche tra Quattro e Cinquecento
Celle sul Rigo, San Casciano dei Bagni (SI), 1 agosto ore 21,30

"VOX POPULI"
Musica d'ispirazione popolare dalle villanelle alle canzoni da battello
Pamparato (CN), Oratorio di S. Antonio, 5 agosto ore 21

"VOX POPULI"
Musica d'ispirazione popolare dalle villanelle alle canzoni da battello
Genova, Palazzo Tursi, 6 agosto ore 21


ANNO 2009

LABORATORIO DI MUSICA ANTICA - foto


La manifestazione si è svolta a Pescara dal 17 al 23 agosto 2009, presso le sedi dell'Istituto Nostra Signora viale D'Annunzio 218, Museo di Villa Urania - Antiche Maioliche di Castelli e Museo di Casa D'Annunzio a Pescara.
I corsi attivati, in base alle richieste pervenute, sono stati quest'anno Viola da gamba e Musica d'insieme, entrambi condotti da Maurizio Less.
Mentre presso l'Istituto Nostra Signora si sono svolti corsi, seminari e Laboratori, presso il Museo di Villa Urania - Antiche Maioliche di Castelli e il Museo di Casa D'Annunzio si sono svolti incontri di studio, sotto la denominazione Il Canto della Memoria, rivolti anche ad un pubblico esterno.
Il primo appuntamento è stato dedicato alla memoria del nostro territorio vista attraverso la spettacolarizzazione in musica del racconto di viaggio nell'Abruzzo del XVI secolo di Padre Serafino Razzi.
La cultura che si fa memoria e valore è di particolare importanza anche nella ricostruzione dell'identità dopo il trauma del terremoto abruzzese.
Presso il Museo di Casa D'Annunzio è stato effettuato il tradizionale saggio-concerto del Laboratorio di Musica antica.

I corsi si sono articolati in momenti di lezioni individuali, seminario, laboratorio, lezioni aperte al pubblico, alternando, come di consueto nei nostri appuntamenti didattici, il momento dello studio tecnico e teorico a quello della partecipazione ad un lavoro collettivo di verifica delle abilità acquisite.
Molto del lavoro di quest'anno è stato caratterizzato dalla ricerca della relazione segno/suono/letteratura nell'arte del passato con particolare riferimento alla musica inglese elisabettiana. Sono stati a questo proposito presentati supporti realizzati pensando a lezioni per scuole medie primarie e secondarie superiori.
Metodologicamente sono state utilizzate sia didattiche tradizionali sia multimediali, in particolare negli incontri nei musei, organizzati come workshop.
Oltre a questo, come di consueto nei corsi sono stati utilizzati programmi di scrittura musicale e di creazione, editing e gestione di files audio.
Questo ha posto in evidenza l'esigenza di far coesistere, cercando positive interazioni, approcci didattici tradizionali e multimediali.

Questo il programma realizzato de
IL CANTO DELLA MEMORIA, Workshops nei musei

venerdì 21 agosto ore 19
Turchi, Santi, Contadini & Viceré viaggio nell'Abruzzo del XVI secolo e del XXI secolo da ricostruire MUSEO VILLA URANIA Antiche Maioliche di Castelli
V.le Regina Margherita, 1
L'incontro, è stato condotto da Marinella Di Fazio con l'obiettivo di far conoscere aspetti poco noti nel panorama italiano della realtà storico-artistica dell'Abruzzo e ha visto l'intervento di Maria Cristina Esposito, coreografa e danzatrice, membro dell'Associazione Italiana Ricerca Danza e del Conseil International de la Danse - UNESCO.
E' stata esposta la storia di un viaggio nell'Abruzzo del sedicesimo secolo e nell'Abruzzo del ventunesimo, da ricostruire in un equilibrio delicato e prezioso.
Ci è sembrato utile, in un momento come questo, ribadire la specificità di questa terra come efficace mix di economia, cultura e ambiente.

sabato 22 agosto ore 19
Consort di viole e musica antica
al MUSEO DI CASA D'ANNUNZIO, C.so Manthoné, 101
La lezione aperta/saggio ha previsto un itinerario musicale tra le corti europee tra XVI e XVII secolo, con particolare riferimento al periodo elisabettiano.
Sono stati presenti il Consort di Viole e l'Ensemble di musica d'Insieme, guidati da Maurizio Less, docente di viola da gamba e direttore artistico dei corsi, che hanno presentato al pubblico alcuni dei lavori preparati durante il laboratorio.
La presentazione è stata intersecata in modo interdisciplinare da alcune letture dannunziane riferite alla musica.

Concerti e Conferenze
L'AdI ha partecipato il 24 giugno al Festival Cusiano di Musica Antica presso l'Isola di S.Giulio (NO) con il programma Vox Populi.., musica d'ispirazione popolare tra Italia e Spagna fino al Nuovo Mondo per far ritorno a Venezia, con Elena Bertuzzi (soprano), Matteo Zenatti (tenore, arpa e percussioni), Marinella Di Fazio (tiorba e chitarra barocca) e Maurizio Less (viola da gamba), replicato il 26 luglio a Roisan, presso il Festival di Musica Antica Itinerari Musicali Sacri e Profani ai piedi del Gran Combin.

L'AdI è stata inoltre invitata per il terzo anno consecutivo a proporre spettacoli e conferenze per i Musei genovesi.
Per la rassegna Arte in Dialogo presso i Musei di Strada Nuova - pittura, letteratura, performance, multimedialità ha presentato il 17.07 presso il Museo di Scultura e Architettura ligure S.Agostino lo spettacolo Janua maris Janua coeli, con letture dagli annali di Caffaro e musica medievale, con riferimento alla sezione di pittura del Museo da Bisanzio al Rinascimento. Partecipavano alla performance Silvia Piccollo (soprano e letture), Marco Muzzati (santur, percussioni e letture), Marinella Di Fazio (liuto medievale), Maurizio Less (lyra).
Presso il Museo di Palazzo Tursi (Notte dei Musei 16.05) è stato presentato il concerto I tormenti di Maddalena, figure di Marie tra lamenti e giubilo nella musica del '600 italiano, con musiche di Girolamo Frescobaldi, Luigi Rossi, Claudio Monteverdi, Gio. Felice Sances, Maurizio Cazzati (Elisa Franzetti, soprano, Marinella Di Fazio, tiorba, Maurizio Less, viola da gamba), centrato intorno alla Maddalena penitente di Antonio Canova, in esposizione permanente presso il Museo di Palazzo Bianco.
Presso l'Auditorium di Palazzo Rosso (29.09) si è tenuta infine la conferenza multimediale con musica dal vivo Il Museo narra, una viola racconta.. , con Maurizio Less in qualità di relatore ed esecutore su una viola originale del XVI secolo, che ha illustrato storia e iconografia dello strumento ed in particolare alcuni disegni raffiguranti una viola "gemella" della nostra, uno dei quali conservato nel Museo di Palazzo Rosso.

Il 27 e 28 giugno l'AdI ha effettuato una breve tournée a Bologna, Brescia e Lodi con lo spettacolo Turchi, Santi, Contadini & Vicerè, viaggio nell'Abruzzo del XVI secolo e nell'Abruzzo da ricostruire del XXI secolo con Silvia Piccollo (soprano), Marco Muzzati (santur, percussioni e recitazione), Marinella Di Fazio (liuto e chitarra a 5 ordini), Maurizio Less (viola da gamba).
Uno spettacolo avvincente che l'AdI porta in giro dal 2001, riscuotendo ampi consensi di critica e pubblico.
La rappresentazione, ideata da Marinella Di Fazio, è strutturata su un canovaccio tratto dai racconti di Padre Serafino Razzi, che nel XVI sec. visita l'Abruzzo, ed è accompagnato da musiche di area centro meridionale del XVI sec.
Lo spettacolo è stato uno strumento per parlare al pubblico di una realtà culturale e artistica poco conosciuta al di fuori dell'Italia centrale e salita alle ribalte dei media solo per il disastro ambientale del terremoto del 6 aprile.
Questo viaggio ideale riproposto nel XXI secolo si è concluso a S.Stefano di Sessanio (AQ) il 10 agosto, con un concerto presso la Piazzetta medicea, anche al fine di favorire una raccolta di fondi per la ricostruzione per la torre crollata.
Lo spettacolo è stato documentato da un ampio servizio su Rai 3 nel TGR dell'11.08.


ANNO 2008

La manifestazione "LABORATORIO DI MUSICA ANTICA" (vedi foto) si è svolta a Pescara dal 18 al 24 agosto 2008, presso le sedi dell'Istituto Nostra Signora viale D'Annunzio 218, il Museo delle Genti d'Abruzzo, Museo di Villa Urania - Antiche Maioliche di Castelli e Museo di Casa D'Annunzio a Pescara.
I corsi attivati, in base alle richieste pervenute, sono stati:
Viola da gamba e consort di viole con Maurizio Less, Canto barocco con Lavinia Bertotti, Flauto dolce e Cornetto e Musica d'insieme con Alberto Rossi.
Mentre presso l'Istituto Nostra Signora si sono svolti corsi, seminari e Laboratori, presso il Caffè Letterario del Museo delle Genti d'Abruzzo, il Museo di Villa Urania - Antiche Maioliche di Castelli e il Museo di Casa D'Annunzio si sono svolti incontri di studio, sotto la denominazione Il Canto della Memoria, rivolti anche ad un pubblico esterno.
Lo spirito che ha accomunato i primi due primi appuntamenti estivi è il rapporto tra segno, letteratura e suono, mentre l'ultimo è stato riservato al tradizionale saggio-concerto del Laboratorio di Musica antica.

I corsi si sono articolati in momenti di lezioni individuali, seminario, laboratorio, lezioni aperte al pubblico, alternando, come di consueto nei nostri appuntamenti didattici, il momento dello studio tecnico e teorico a quello della partecipazione ad un lavoro collettivo di verifica delle abilità acquisite.

Questo il programma realizzato de
IL CANTO DELLA MEMORIA, Workshops nei musei

giovedì 21 agosto ore 19 al MUSEO VILLA URANIA -Antiche Maioliche di Castelli-, V.le Regina Margherita, 1:
Da Celommi alle tarantelle
Lo spunto è stato tratto da un'opera esposta nella rassegna in mostra presso il Museo e dedicata a Pasquale Celommi: Sposalizio Abruzzese, nel cui corteo nuziale campeggiano un suonatore di chitarra battente e un violinista.
La chitarra battente, le cui origini risalgono ad un periodo che va dalla fine del XVI al XVII secolo, è ancora in uso nella musica popolare di area centro meridionale. Tra le splendide maioliche del Museo di Villa Urania peraltro sono numerosi i riferimenti all'iconografia musicale tra XVI e XVIII secolo, con particolare riferimento a strumenti a pizzico come liuti e mandole e ad arco quali lira da braccio e violino.
L'appuntamento, condotto da Marinella Di Fazio, ha usato l'iconografia quale trampolino di lancio per una riflessione divulgativa sulla presenza di temi popolari nella musica del XVII secolo. Un'epoca di sperimentazioni e di teatro, che nel Regno di Napoli trova un fecondo crogiolo di esperienze sonore grazie alla ricchezza delle culture locali e anche di ritorno attraverso l'esperienza ispanica che si arricchisce di riflessi latino americani, i cui echi arrivano fino al jazz e pop.
Accanto alla presentazione multimediale sono stati presentati esempi musicali su chitarra barocca.

venerdì 22 agosto ore 19 al MUSEO DI CASA D'ANNUNZIO, C.so Manthoné, 101:
Un incontro imaginifico tra D'Annunzio e la Musica Antica
Storia di un incontro "imaginifico", nel 70° anniversario della morte del poeta. E' stata l'occasione per conoscere un aspetto assolutamente inedito di D'Annunzio: quello di appassionato cultore della musica antica, che in quei tempi muoveva i primi passi. D'Annunzio inserirà la musica antica ne Il Fuoco, nel Notturno e una suonatrice di viola da gamba cieca, Spinella, ne la Pisanelle.
Anche quest'incontro, come gran parte delle presentazioni dell'Accademia degli Imperfetti, è stato realizzato alternando una presentazione multimediale con esempi di musica dal vivo ed è stato da condotto Marinella Di Fazio.

sabato 23 agosto ore 19 al Caffè Letterario Barberini del Museo delle Genti d'Abruzzo Consort di viole e musica antica
La lezione aperta/saggio ha percorso un itinerario musicale nelle corti europee tra XVI e XVII secolo. Sono stati presenti il Consort di Viole e l'Ensemble di musica d'Insieme, guidati dai docenti Lavinia Bertotti (canto barocco), Maurizio Less (viola da gamba) e Alberto Rossi (flauto dolce e cornetto), che hanno presentato al pubblico alcuni dei lavori preparati durante il corso.


ANNO 2007

La XI edizione del "LABORATORIO DI MUSICA ANTICA" (vedi foto) si è svolta a Pescara dal 18 al 25 agosto 2007, presso le sedi dell'Istituto Nostra Signora viale D'Annunzio 218, il Museo delle Genti d'Abruzzo e la struttura dell'ex Mattatoio Comunale.
I corsi attivati, in base alle richieste pervenute, sono stati :
Viola da gamba (docente Maurizio Less), Musica d'insieme (Maurizio Less e Marinella Di Fazio), Danze storiche (Maria Cristina Esposito), quest'ultimo anticipato a luglio per esigenze organizzative.

Mentre presso l'Istituto Nostra Signora si sono svolti corsi, seminari e Laboratori, presso il Caffè Letterario del Museo delle Genti d'Abruzzo e l'ex Mattatoio si sono svolti due incontri col pubblico, sotto la denominazione Il Canto della Memoria, come è ormai consuetudine della nostra manifestazione.

Lo spirito che ha animato il primo dei due primi appuntamenti estivi è il rapporto tra segno e restauro degli strumenti musicali, anche con un excursus sui rebus musicali di Leonardo da Vinci, mentre il secondo è stato riservato al tradizionale saggio-concerto del Laboratorio di Musica antica.

Ecco il programma de
IL CANTO DELLA MEMORIA

Martedì 21 si è svolto un incontro-conferenza su Il suono ritrovato - Storia del restauro di una viola da gamba del Cinquecento
L'appuntamento è stato dedicato alle connessioni tra le arti nella musica antica.
I protagonisti, che hanno guardato alla viola da gamba come uno dei protagonisti della rivoluzione del rinascimento musicale, sono: un basso di viola italiano della metà del Cinquecento, restaurata anche grazie ad un disegno del pittore bolognese coevo Orazio Samacchini, la musica per viola da gamba, che in quel periodo ha la massima fioritura, ed alcuni rebus "musicali" del grande Leonardo da Vinci presenti nel Codice Windsor, nella proposta di soluzione contrappuntistica del liutista milanese Massimo Lonardi.
L'appuntamento, condotto da Maurizio Less, ha visto una presentazione multimediale del restauro della viola ed un breve excursus grafico/musicale sui rebus musicali di un inedito Leonardo, grande virtuoso e appassionato di strumenti ad arco.

Giovedì 24 alle ore 21.30 ha avuto luogo la presentazione del lavoro della classe di musica d'insieme, con lo spettacolo Schiarazula Marazula percorsi tra musica e letteratura.
L'appuntamento Schiarazula Marazula è stato ospite del Cartellone MATTA ESTATE, realizzato presso la struttura dell'ex Mattatoio Comunale di via Gran Sasso, nei pressi della Stazione Centrale.
Sono state presentate le performances del XI Laboratorio di Musica Antica, in una lezione aperta/saggio che ha riunito letture, musiche di danza, madrigali in un percorso storico dal medioevo al rinascimento.
Video: Attaingnant, La Magdalena
Video: Mainerio, Schiarazula Marazula
Video: Attaingnant, Basse Dance

L'attività artistica ha visto una serie di concerti: Sì dolc'è il tormento a Milano e poi a Genova, a Palazzo Rosso un programma su Vulcano, collegato a rappresentazioni mitologiche presenti nelle opere e negli affreschi del museo.
Altri appuntamenti di rilievo sono stati quello con il Festival Cusiano di Musica Antica ed il Festival Musica Cortese a Gorizia; inoltre è proseguito il nostro intervento nella Rassegna Arte in Dialogo, presso i Musei di Strada Nuova a Genova, dove sono stati presentati il concerto La Musa inViolata, lo spettacolo Labyrinthos, oltre ad una conferenza multimediale a Palazzo Rosso con la presentazione degli interventi di restauro della viola antica che l'Accademia degli Imperfetti usa in alcuni dei suoi programmi, come appunto La Musa inViolata.
L'8 dicembre ha avuto luogo, sempre nei Musei di Strada Nuova, il concerto Tormento ed estasi, collegato alla mostra sui quattro "S.Sebastiano" di Guido Reni esposti al museo.


ANNO 2006

La X edizione del "LABORATORIO DI MUSICA ANTICA" (vedi foto) si è svolta a Pescara dal 19 al 26 agosto 2006, presso le sedi dell'Istituto Nostra Signora viale D'Annunzio 218 ed il Museo delle Genti d'Abruzzo a Pescara.
I corsi attivati, in base alle richieste pervenute, sono stati :
Viola da gamba con Maurizio Less e Nanneke Schaap, Cornetto & Flauto dolce con Alberto Rossi, Strumenti a pizzico con Marinella Di Fazio, Danze storiche con Maria Cristina Esposito.

Mentre presso l'Istituto Nostra Signora si sono svolti corsi, seminari e Laboratori, presso il Caffè Letterario del Museo delle Genti d'Abruzzo si sono svolti incontri di studio, sotto la denominazione Il Canto della Memoria, rivolti anche ad un pubblico esterno.
Lo spirito che ha accomunato i due primi appuntamenti estivi è il rapporto tra segno e suono, mentre il terzo è stato riservato al tradizionale saggio-concerto del Laboratorio di Musica antica.

Ecco il programma de
IL CANTO DELLA MEMORIA

Mercoledì 23 si è cominciato con un incontro su I Colori Musicali delle Cantigas.
Un prezioso manoscritto spagnololo del XIII secolo (le Cantigas di Santa Maria del re - poeta Alfonso X di Castiglia), ci aiuta a capire e ricostruire gli antichi strumenti musicali, spesso ibridi orientali, che in quel periodo si affacciavano nella musica occidentale. L'incontro è stato curato dall'Ass. Cult. Ludus in Rebus e condotto dal liutaio Federico Lippi Bruni tramite presentazione multimediale e workshop.

Giovedì 24 è stata la volta del Viaggio nella pittura musicale a Genova tra XVI e XVII secolo.
In questa ricca repubblica marinara la presenza sociale della musica era cosi importante che gli stessi pittori, per poter rappresentare fedelmente strumenti ed esecutori nelle numerose pitture musicali loro commissionate dai ricchi mercanti genovesi, erano soliti prendere per diversi mesi lezioni di musica. Questo ha prodotto un'autentica scuola che ci ha restituito con minuzia non solo gli strumenti, ma a volte persino le note prodotte, desunte dalla posizione delle mani degli esecutori.
La presentazione è stata effettuata tramite ausili multimediali presentati da Marinella Di Fazio e Maurizio Less, che hanno riferito anche sull'uso degli stessi nella didattica.

Venerdì 25 ha avuto luogo il consueto appuntamento musicale guidati dalla … "Musa InViolata" che ci ha invitato ad un viaggio, questa volta musicale, tra le corti europee tra XVI e XVII secolo.
Sono stati presenti il Consort di Viole e l'Ensemble del Laboratorio di Musica antica, guidati dai docenti Alberto Rossi, Nanneke Schaap e Maurizio Less.

I corsi si sono articolati in momenti di lezioni individuali, seminario, laboratorio, lezioni aperte al pubblico, alternando, come di consueto nei nostri appuntamenti didattici, il momento dello studio tecnico e teorico a quello della partecipazione ad un lavoro collettivo di verifica delle abilità acquisite.
Molto del lavoro di quest'anno è stato caratterizzato dalla ricerca della relazione segno/suono nella lettura dell'arte del passato. Sono stati a questo proposito presentati lavori realizzati presso alcune scuole medie secondarie superiori.
Metodologicamente sono state utilizzate sia didattiche tradizionali sia multimediali.
Oltre a questo, come di consueto nei corsi sono stati utilizzati programmi di scrittura musicale e di creazione, editing e gestione di files audio. Questo ha posto in evidenza l'esigenza di far coesistere, cercando positive interazioni, i due approcci didattici.
In particolare, nel laboratorio di strumenti a pizzico ed ascolto attivo è stato illustrato un schema di lavoro per bambini e ragazzi. L'obiettivo è riuscire ad utilizzare una metodologia di lavoro coordinato in chiave ludico-creativa nel gruppo classe, sfruttando le peculiarità didattiche della musica antica.

Gli appuntamenti rivolti al pubblico sono stati seguiti dalla stampa e oggetto di servizi su RAI 3 (24.08.06, pagina culturale del tg Abruzzo).

L'incontro del 24.08 è stato presentato anche all'interno della Rassegna, promossa dal Comune di Genova, ARTE IN DIALOGO, con presentazione multimediale all'Auditorium di Palazzo Rosso. La rassegna ha visto il nostro gruppo protagonista anche di un concerto, con una formula di abbinamento visita/conferenza/concerto che ha riscontratto particolare consenso, sottolineato anche dall'interessamento della stampa.
Il 2006 è stato per l'Associazione ricco di molti altri importanti appuntamenti: tra questi il ritorno per il secondo anno consecutivo al Festival dei Saraceni di Pamparato (CN), il Festival Echi Lontani di Cagliari, Los Conciertos del Cervantes per l'Istituto Italolatinoamericano, Politiche della Bellezza per il Comune di Pescara e Musica Cortese (Gorizia), ottenendo lusinghieri consensi di pubblico e critica.


ANNO 2005

I corsi attivati, in base alle richieste pervenute, sono stati :
viola da gamba (M.Less), flauto dolce e cornetto (A. Rossi), cembalo (M. Salcito), seminari didattici di musica d'insieme(M. Less) e danze storiche(M. C. Esposito), laboratorio di strumenti a pizzico ed ascolto attivo (M. Di Fazio).
Le sedi delle attività sono state l'Istituto Nostra Signora ed il Museo delle Genti D'Abruzzo di Pescara (vedi foto) .

Presso il Museo delle Genti d'Abruzzo si sono tenuti i seguenti incontri:

23 agosto, ore 19
La Sezione Aurea nell'arte tra matematica e progetto
Biagio Di Carlo architetto
Roberto Paol'Emilio liutaio

24 agosto, ore 19
Migrazioni musicali tra Europa ed America Latina nei secoli XVI - XVIII
Domenico Di Virgilio etnomusicologo
Andrea De Venuto musicista

25 agosto, ore 19
Tastar de corde a la spagnola, a la franzese
Maurizio Less viole da gamba
Maurizio Pratola liuto, tiorba & viola da gamba

27 agosto, ore 19
La didattica musicale tra regola ed improvvisazione - lezione aperta/concerto
Ensemble del Laboratorio di Musica Antica de l'Accademia degli Imperfetti

I corsi si sono articolati in momenti di lezioni individuali, seminario, laboratorio, lezioni aperte al pubblico, alternando, come di consueto nei nostri appuntamenti didattici, il momento dello studio tecnico e teorico a quello della partecipazione ad un lavoro collettivo di verifica delle abilità acquisite.
Molto del lavoro di quest'anno è stato caratterizzato dalla ricerca delle radici interculturali della musica: tale scelta trova riscontro nella necessità di fare riferimento ad una società sempre più marcatamente multietnica.
A questo proposito nei singoli corsi è stato trattato un programma musicale che ha approfondito i legami tra Italia, Europa ed America Latina fin dal XVII e XVIII secolo,( i cui gli attuali legami col territorio abruzzese appaiono immediatamente evidenti in seguito alla forte emigrazione del dopoguerra) i cui risultati sono stati presentati nel citato incontro del 27 agosto.
Metodologicamente sono state utilizzate sia didattiche tradizionali sia multimediali, in particolare Power Point nel primo incontro sulla Sezione Aurea, evidenziando percorsi di approfondimento da effettuarsi in rete.
Oltre a questo, come di consueto nei corsi sono stati utilizzati programmi di scrittura musicale e di creazione, editing e gestione di files audio.
Questo ha posto in evidenza l'esigenza di far coesistere, cercando positive interazioni, i due approcci didattici.
In particolare, nel laboratorio di strumenti a pizzico ed ascolto attivo è stato illustrato un schema di lavoro per bambini e ragazzi.
L'obiettivo è riuscire ad utilizzare una metodologia di lavoro coordinato in chiave ludico-creativa nel gruppo classe, sfruttando le peculiarità didattiche della musica antica.

Sul fronte della Didattica l'A.d.I. è stata inoltre impegnata nel progetto del Laboratorio Educativo Territoriale "MUSICA A COLORI" (si veda www.imperfetti.it, sezione "didattica"), promosso da un consorzio di rete tra scuole genovesi (Progetto integrazione).
Con l'ITIS Calvino di Genova l'A.d.I. ha prodotto il DVD CANTIGAS percorsi mediterranei tra Oriente e Occidente nel XIII secolo per la Manifestazione MONDO.NET promossa dall'Assessorato alle politiche giovanili del Comune di Genova.
Nel settembre - ottobre 2005 ha ideato e allestito il Laboratorio Didattico Educativo JANUA FOLIAS Arte, Musica, Didattiche in rete al Museo presso i Musei di Strada Nuova a Genova, abbinato alla Rassegna di Musica Antica Musica Ricercata. Il Laboratorio Janua Folias è stato riconosciuto quale aggiornamento per insegnanti dall'Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria.

L'attività artistica ha visto il gruppo partecipare ad importanti manifestazioni musicali, quali il Festival dei Due Mondi di Spoleto, il Festival dei Saraceni - Pamparato, la rassegna Musica Ricercata - Genova, il RomaFestivalBarocco, il Festival di Musica Antica di Salerno, con le vecchie produzioni ed un nuovo allestimento, "Labyrinthos" dedicato al Mito nella musica barocca.
Ha inoltre collaborato in Francia con la Compagnia Silenda per la produzione dello spettacolo Vuota Dismisura, coproduzione Centre Chorégraphique National de Caen/Basse Normandie - Ministere de la Culture et de la Communication, presentato a Caen il 15/12.
Da rilevare infine la collaborazione con il Conservatorio "Luisa D'Annunzio" di Pescara, che ha visto il nostro gruppo musicale partecipare , in giugno, all'inaugurazione della restaurata sede di Palazzo Mezzopreti, ed in settembre allo spettacolo "Claudio Monteverdi e il primo Seicento italiano"; infine in dicembre la nostra associazione ha organizzato, su mandato del Comune di Pescara ed in collaborazione con il Conservatorio, la rassegna di Musica Antica "Il Canto della Memoria".


ANNO 2004

L'ottava edizione del LABORATORIO DI MUSICA ANTICA si è svolta tra il 21 ed il 25 agosto 2004 presso i locali dell' Istituto Nostra Signora e del Museo delle Genti d'Abruzzo.
L'attività ha visto l'alternarsi di Corsi di strumento:
Dario Luisi violino barocco, Alberto Rossi Flauto dolce e cornetto, Maurizio Less viola da gamba, Massimo Salcito clavicembalo;
Laboratorio di Danze storiche (M. Cristina Esposito), Musica d'Insieme (Maurizio Less), Strumenti a pizzico e Ascolto attivo (Marinella Di Fazio).

I corsisti sono arrivati prevalentemente da fuori regione ed hanno avuto modo di vivere un'esperienza di gratificazione artistica e ludica in una Pescara inedita, elegantemente inserita tra gli edifici liberty di viale D'Annunzio e le suggestive Caserme Borboniche sul lungofiume.

Presso il Museo delle Genti d'Abruzzo si sono inoltre tenuti gli Incontri dell'Accademia:

" 21 agosto, ore 19 Conferenza, relatore Maurizio Less
Dal rebab alla viola da gamba, genesi di un modello tra oriente ed occidente

" 22 agosto ore 19 Conferenza, relatrice Maria Cristina Esposito
Figure di danza nei bassi ostinati di Ciaccona e Passacaglia
ore 21,30 Conferenza /Concerto del M° Massimo Salcito
Ciaccone e Passacaglie nella Selva di Varie Compositioni del musicista palermitano Bernardo Storace (p.te II) - Nuove ipotesi di ricerca

" 24 agosto ore 19 Conferenza, relatore Dario Luisi
Dal violino al violino - percorso storico, liuteria e tecnica violinistica
ore 21,30 Lezione aperta/Concerto
Ensemble del Laboratorio di Musica Antica de l'Accademia degli Imperfetti

L'iniziativa dell'Accademia degli Imperfetti, associazione culturale attiva a Pescara dal 1996, opera proprio nella direzione di creare e favorire convergenze sul territorio, in particolare tra diversi organismi ed associazioni che hanno nella cultura il proprio scopo sociale.

Attraverso il progetto didattico del LABORATORIO DI MUSICA ANTICA EDUCARE CON LA MUSICA, riconosciuto dall'edizione del 2001 quale aggiornamento e formazione per insegnanti dall'Ufficio Scolastico della Regione Abruzzo, persegue lo scopo di favorire la divulgazione di una metodologia desunta proprio dalla musica antica, che prevede come approccio poche basilari regole didattiche ed un apprendimento tramite il rapporto di pratica continua maestro/allievo.

Anche per questa ragione il prossimo anno intendiamo attivare un Corso di musica per non musicisti, che prevede la possibilità per i partecipanti di eseguire già al primo incontro facili melodie e musica d'insieme su copie di strumenti originali messi a disposizione dall'Accademia.

Gli incontri al Museo delle Genti si sono conclusi con saggio-concerto di allievi ed insegnanti il 24 agosto alle 21.30. Il pubblico ha assistito con curiosità e partecipazione alla serata, che si è conclusa con una festosa e scoppiettante Marche pour la Céremonie des Turcs di J. Baptiste Lully suonata da allievi ed insegnanti riuniti, molto applaudita dal pubblico e richiesta come bis.

L'attività artistica si è aperta a gennaio con l'ultimo appuntamento della rassegna Il Canto della Memoria, dedicato a J.S. Bach, presso il "Caffè Letterario" del Museo delle Genti d'Abruzzo: oltre a riproporre lo spettacolo TURCHI, SANTI, CONTADINI & VICERE' (Genova Nervi, Note d'Arte, Bevagna, ecc.) ha visto il debutto di una nuova produzione, il concerto "Sì dolce è 'l tormento", Ciaccone, Passacaglie e Canzoni dal repertorio vocale e strumentale del '600 italiano. Il programma è stato presentato in settembre a Sommariva Bosco e Saluzzo nell'ambito del Festival "Musiche al tempo di Carlo Emanuele I di Savoia".

In campo didattico, il 14 maggio l'A.d.I. ha partecipato al Laboratorio di Educazione alla mondialità "Un Mondo di Mondi per il Mondo"(Consorzio di rete Progetto Integrazione - Ge Valbisagno) realizzando un intervento musicale in seno alla Manifestazione multietnica Il Suk dei Bambini presso la scuola elementare Anna Frank di Genova Marassi. Il 6 giugno è stato presentato il Videomanifesto La Città in Gioco, realizzato in collaborazione con l'ITIS Calvino per il PROGETTO JANUA 2004: il prodotto sarà presentato in novembre, presso il Museo S. Agostino di Genova, al Convegno Internazionale delle Città Educative.


ANNO 2003

La manifestazione "LABORATORIO DI MUSICA ANTICA" si è svolta a Pescara dal 17 al 21 agosto 2003, presso la sedi dell'Istituto "E. Ravasco" in via Italica 46, ed anche quest'anno si è avvalsa del riconoscimento dell'Ufficio Scolastico Regionale per l'Abruzzo quale Corso di formazione ed aggiornamento professionale per insegnanti di scuole di ogni ordine e grado.

I corsi attivati, in base alle richieste pervenute, sono stati : viola da gamba, canto, cembalo & organo, seminario didattico di musica d'insieme, laboratorio di arte scenica.
Si sono tenuti gli incontri di studio aventi per tema: Storia, strumenti e pratica dei temperamenti (relatore Maurizio Less); La Ciaccona di Bernardo Storace (Claudia Di Lorenzo); Musica antica nella produzione di ipermedia per la scuola (Marinella Di Fazio).

I corsi si sono articolati in momenti di lezioni individuali, seminario, laboratorio, lezioni aperte al pubblico, alternando, come di consueto nei nostri appuntamenti didattici, il momento dello studio tecnico e teorico a quello della partecipazione ad un lavoro collettivo di verifica delle abilità acquisite.

Il lavoro di quest'anno è stato imperniato sulla presenza di temi popolari in una raccolta di musiche per cembalo e organo del XVII di Bernardo Storace. L'argomento trattato ha poi fornito spunti per approfondimenti e riflessioni nei singoli corsi, nel seminario e nel laboratorio.

Temi correlati sono stati poi sviluppati nei singoli incontri di studio, che hanno trattato argomenti inerenti la teoria dei temperamenti e la pratica delle accordature negli strumenti da tasto, l'analisi di un brano della raccolta, la trasmissione della musica nella didattica attuale, fino all'inclusione delle tecniche multimediali.

Il materiale prodotto è stato raccolto in una pubblicazione, a cura dell'Accademia, dal titolo:
LA SELVA DI VARIE COMPOSITIONI DI BERNARDO STORACE
Ricerca, didattica, ipotesi di interpretazione
ed è stato presentato nel dicembre 2003 dal M° Massimo Salcito in due conferenze-concerto all'interno della rassegna di Musica Antica Il Canto della Memoria, da noi ideata ed allestita tra il dicembre 2003 ed il gennaio 2004 presso il Museo delle Genti d'Abruzzo di Pescara.

Sul fronte della Didattico l'A.d.I. è stata inoltre impegnata nel progetto del Laboratorio Educativo Territoriale "MUSICA A COLORI" (si veda didattica), ed ha prodotto, in collaborazione con l'ITIS Calvino di Genova, l'ipermedia didattico Evoluzione del Palazzo Mercantile a Genova dal XII al XVII secolo, che è stato selezionato per la sezione "Opere in primo piano" nella Rassegna "Prime Visioni".
Ha infine collaborato all'allestimento della Giornata della Creatività Studentesca e dell'Arte, sempre presso l'ITIS Calvino di Genova.

Sul fronte degli spettacoli, oltre alla già citata rassegna Il Canto della Memoria, ha avuto numerose repliche il programma TURCHI, SANTI, CONTADINI & VICERE', tra le quali citiamo quelle di Cagliari e Quartucciu in aprile e quelle piemontesi a Savigliano e Caraglio in settembre .


ANNO 2002

La manifestazione "LABORATORIO DI MUSICA ANTICA" si è svolta a Pescara dal 24 al 31 agosto 2002, presso l'Istituto "E. Ravasco" in via Italica 46 (flauto dolce, viola da gamba, musica d'insieme e danze storiche) e nei locali parrocchiali della vicina Chiesa del Beato Nunzio, dove si è svolto, dato l'alto numero di partecipanti, il corso di direzione di coro e didattica musicale ed il laboratorio corale.

Anche quest'anno il "LABORATORIO DI MUSICA ANTICA" ha avuto il riconoscimento dal Provveditorato agli Studi di Pescara quale Corso di formazione ed aggiornamento professionale per insegnanti di scuole di ogni ordine e grado.

I corsi attivati, in base alle richieste pervenute, sono stati : viola da gamba, flauto dolce, danze storiche, direzione di coro e didattica musicale, laboratorio di musica d'insieme, laboratorio corale, laboratorio di danze storiche.

I corsi si sono articolati in momenti di lezioni individuali ed altri di lavoro di gruppo, alternando, come di consueto nei nostri appuntamenti didattici, il momento dello studio tecnico e teorico a quello della partecipazione ad un lavoro collettivo di verifica delle abilità acquisite.

Il lavoro di quest'anno è stato imperniato sul rapporto tra musica e danza, sulla percezione del ritmo e del corpo nello spazio in relazione al periodo storico e sulla didattica corale.

In particolare, per quanto riguarda la danza, sono state presi in considerazione sia esempi di danze cortesi, come le paduane e le basse danze, sia danze di ispirazione popolare, come le country dances del '600 inglese e le nostre villanelle, tra cui quella di Fabritio Caroso (Il Ballarino, 1581) dedicata alla marchesa di Sulmona.

La parte pratica del corso di Danze Storiche si è avvalsa, per le basi musicali, sia di cassette registrate sia della partecipazione di insegnanti ed allievi del corso di Musica d'Insieme: in tale corso si è affrontato, tra le altre, la problematica della metodologia dell'insegnamento della musica antica (e non solo di questa) nella scuola, confrontando la nostra esperienza con quelle portate dagli allievi.

Un percorso specifico è stato poi destinato, nei corsi di coralità, musica d'insieme e danze storiche, al lavoro di allestimento dello spettacolo "LA SCENA IN FESTA - canto, danza, allestimenti scenici e nuove architetture musicali tra XVI e XVII secolo", evento conclusivo degli Incontri Polifonici Pescaresi 2002. Lo spettacolo vede la diretta partecipazione dei laboratori riuniti dei corsi tenuti dell'Accademia degli Imperfetti, che da sempre persegue un modello didattico finalizzato all'azione creativa dei discenti.

Durante la manifestazione vi sono state lezioni aperte al pubblico: con la presentazione di alcune delle danze oggetto di studio durante il corso, accompagnata delle relative basi musicali eseguite su strumenti storici.

Il 25/8 si è svolta la conferenza coadiuvata da ascolto di materiale registrato e schemi didattici: "L'esecuzione del repertorio medievale: metodi e problemi aperti", curata da Livia Caffagni, docente di flauto dolce presso il Conservatorio di Bari ed esponente dell'Ensemble La Reverdie, uno dei più autorevoli gruppi di musica medievale in Italia.

Grazie alla collaborazione con la Corale Polifonica di Sommariva Bosco, di cui il docente è Direttore Artistico, e con le associazioni corali "B.N." e "Madonna del Fuoco" di Pescara, il corso di Direzione di Coro e Didattica Musicale ha riscosso un notevole successo in termini di partecipazione e di risultati, svolgendo un approfondito lavoro sulle tecniche didattiche della vocalità corale.

Durante l'A.S. 2001/02 è stato portato avanti lo scambio didattico con la Scuola Media Statale di Belvedere di Tezze sul Brenta (Vicenza), nella quale da dieci anni il Prof. Maurizio Baghin coordina un "laboratorio di musica antica" con un successo di partecipazione e di coinvolgimento degli alunni e delle loro famiglie straordinario, a conferma che questa strada si presta ad essere un valido supporto educativo per le giovani generazioni. A questo proposito è stato organizzato un incontro musicale il 26 aprile 2002, all'interno del Laboratorio Educativo Territoriale MUSICA A COLORI (si veda didattica), presso la Biblioteca Internazionale per ragazzi "De Amicis" di Genova con l'ensemble dei ragazzi "Dolce Consort" del prof. Baghin. Si è evidenziato l'approccio euristico della didattica antica: l'imparare facendo in cui, tutte le volte che è possibile, la teoria si fa seguire alla pratica. Il risultato che si ottiene è l'immediato coinvolgimento dell'allievo che riceve un bagaglio tecnico adeguato alle difficoltà iniziali da superare, incrementabili man mano che aumenta la confidenza con la materia.

Sul fronte della Didattico l'A.d.I. è stata inoltre impegnata, nell'A.S. 2001/02, nel progetto del Laboratorio Educativo Territoriale "MUSICA A COLORI", (per il quale ha ottenuto una riconferma per l'A.S. 2002/03) promossa da un consorzio di rete tra scuole genovesi "Progetto integrazione"; tra tali scuole è presente l'IPSIA "Meucci" con la quale l'A. d. I. ha collaborato durante l'A.S. 1999/2000 per la realizzazione del CD ROM didattico "I Giardini della Superba".

E' stato inoltre elaborato il Videomanifesto LA CITTA' IN GIOCO (in preparazione per la prossima edizione della rassegna PRIME VISIONI), con un gruppo di studenti dell'ITIS Calvino di Genova, nel quale sono stati inseriti files con partiture e sonorizzazioni di musica antica.
A questo proposito si segnala l'inserimento del proprio ipertesto nella sezione Opere in Primo piano della II edizione della Rassegna PRIME VISIONI Audiovisivi e multimediali nella scuola con partecipazione al Workshop LO SCHERMO IN CLASSE (Genova 11 e 12 dicembre 2002 Centro Sivori).

E' stata ampliata con esempi musicali e utilità didattiche la sezione didattica del sito web.

Sul fronte degli spettacoli, oltre al già citato spettacolo "La Scena in Festa", presentato il 29 settembre all'Auditorium Flaiano di Pescara per l'Ente Manifestazioni Pescaresi, è stato riproposto il programma TURCHI, SANTI, CONTADINI & VICERE' per il Festival "Itinerari di Musica Sacra e Profana" a St. Oyen (AO) in luglio e per il Festival di Musica Antica di Salerno in novembre.
E' inoltre stato allestito e messo in scena, in collaborazione con la Giostra Cavalleresca di Sulmona, il programma "Dalle Amate Stanze di Margherita", centrato sui soggiorni in Italia di Margherita d'Austria, figlia naturale dell'imperatore Carlo V.


ANNO 2001

Corsi 2001

La quinta edizione della manifestazione "LABORATORIO DI MUSICA ANTICA" si è svolta a Pescara dal 19 al 26 agosto 2001, presso la consueta sede dell'Istituto "E. Ravasco" in via Italica, 46.

I corsi attivati, viola da gamba, danze storiche, direzione di coro e didattica musicale, introduzione al liuto rinascimentale, laboratorio di musica d'insieme, laboratorio corale, laboratorio di danze storiche, si sono articolati in momenti di lezioni individuali ed altri di lavoro di gruppo, alternando, come di consueto nei nostri appuntamenti didattici, il momento dello studio tecnico e teorico a quello della partecipazione ad un lavoro collettivo di verifica delle abilità acquisite.

Il lavoro di quest'anno è stato imperniato sul rapporto tra musica e danza, sulla percezione del ritmo e del corpo nello spazio in relazione al periodo storico e sulla didattica corale. In particolare, per quanto riguarda la danza, sono state prese in considerazione sia esempi di danze cortesi, come le paduane e le basse danze, sia danze di ispirazione popolare, come le country dances del '600 inglese e le nostre villanelle, tra cui quella di Fabritio Caroso (Il Ballarino, 1581), dedicata alla marchesa di Sulmona.
La parte pratica del corso di Danze Storiche si è avvalsa, per le basi musicali, sia di cassette registrate sia della partecipazione di insegnanti ed allievi del corso di Musica d'Insieme: in tale corso si è affrontato, tra le altre, la problematica della metodologia dell'insegnamento della musica antica (e non solo di questa) nella scuola, confrontando la nostra esperienza con quelle portate dagli allievi.
Notevole ci è sembrata quella della Scuola Media Statale di Belvedere di Tezze sul Brenta (Vicenza), in cui da dieci anni il Prof. Maurizio Baghin coordina un laboratorio di musica antica con un successo di partecipazione e di coinvolgimento degli alunni e delle loro famiglie straordinario, a conferma che questa strada si presta ad essere un valido supporto educativo per le giovani generazioni.
Si è evidenziato l'approccio euristico della didattica antica: l'imparare facendo in cui, tutte le volte che è possibile, la teoria si fa seguire alla pratica. Il risultato che si ottiene è l'immediato coinvolgimento dell'allievo che riceve un bagaglio tecnico adeguato alle difficoltà iniziali da superare, incrementabili man mano che aumenta la confidenza con la materia.

Sul fronte della Didattica della Musica Antica l'A.d.I. ha in programma un rapporto di scambio e collaborazione con la Scuola Media di Tezze sopracitata e sarà inoltre impegnata, nell'A.S. 2001/02, nel progetto "MUSICA A COLORI" (si veda didattica), promossa dal consorzio di rete tra scuole genovesi "Progetto integrazione"; tra tali scuole è presente l'IPSIA "Meucci" con la quale l'A. d. I. ha collaborato durante l'A.S. 1999/2000 per la realizzazione del CD ROM didattico "I Giardini della Superba".

Grazie alla collaborazione con la Corale Polifonica di Sommariva Bosco, di cui il docente è Direttore Artistico, e con le associazioni corali "B.N." e "Madonna del Fuoco" di Pescara, il corso di Direzione di Coro e Didattica Musicale ha riscosso un notevole successo in termini di partecipazione e di risultati, svolgendo un approfondito lavoro sulle tecniche didattiche della vocalità corale.

La manifestazione è stata conclusa da un doppio appuntamento di lezione - saggio aperto al pubblico: il 25/8 ore 12 dall'esecuzione di un brano sacro a doppio coro e strumenti di A. Banchieri; il 25/8 ore 19 dalla presentazione di alcune delle danze oggetto di studio durante il corso, accompagnata delle relative basi musicali eseguite su strumenti storici. Infine, il 26/8, si è svolta la conferenza conclusiva coadiuvata da proiezioni audiovisive: "Percorsi di danza dal Medioevo al Rinascimento", curata dalla Dott.ssa M. Cristina Esposito.

Il "LABORATORIO DI MUSICA ANTICA" ha ottenuto quest'anno il significativo riconoscimento dal Provveditorato agli Studi di Pescara quale Corso di formazione ed aggiornamento professionale per insegnanti di scuole di ogni ordine e grado.

I corsi hanno riscosso notevole successo tra i partecipanti, tanto che ci è stato richiesto, sia da parte degli allievi pescaresi, sia da parte degli allievi provenienti da fuori regione, di organizzare, oltre all'edizione del "LABORATORIO" del prossimo anno, anche uno stage nelle vacanze invernali, allo scopo di verificare, attraverso i percorsi (didattici e non) degli allievi ed i loro approfondimenti individuali, i risultati stimolati dal corso, ed inoltre di impostare il lavoro del prossimo anno.


ANNO 2000

L'anno è iniziato con una serie di importanti impegni , alcuni dei quali hanno visto hanno visto nascere una collaborazione tra l'A.d.I. e il mondo della scuola e dei beni culturali.

Il primo di questi, realizzato presso la sede secondaria di Genova, è stato la produzione del un CD ROM : "I Giardini della Superba", in collaborazione appunto con l'Istituto Professionale Statale per l'Industria e l'Artigianato "A. Meucci" di Genova e la Biblioteca Universitaria di Genova (B.U.G.), nell'ambito di un concorso didattico abbinato alla mostra "El Siglo de los Genoveses", promosso da Comune di Genova, Regione Liguria, Provveditorato agli Studi di Genova, C.I.D.I.. Il lavoro, che è risultato secondo classificato, sarà prossimamente visionabile sul sito: l'A.d.I. ha curato, tra le altre cose, la sonorizzazione di alcuni "dipinti musicali" esistenti in dimore storiche e chiese genovesi, e la registrazione di alcune pagine di un antico manoscritto per liuto del sec. XVI, il "Giardino de intaulature", conservato presso la B.U.G..

E' stata quindi prodotta una edizione in forma di spettacolo della "Pazzia senile" di Adriano Banchieri, che ha partecipato alla rassegna tenuta presso il Centro Polifunzionale "G. Arpino" all'interno del Progetto Musica 1999/2000 del Liceo Scientifico e Classico "Gandino - Giolitti" di Bra. Allo spettacolo hanno collaborato il Laboratorio Teatrale, il Laboratorio di Danza e il Laboratorio di Canto Corale dello stesso istituto scolastico.

Un diverso allestimento della stessa opera è stato proposto per la Giovine Orchestra Genovese e rappresentato in marzo presso il Teatro della Tosse a Genova. L'organico era composto da: Gianluigi Ghiringhelli e Renzo Bez (contralti), Enrico Bava (basso), Lorenzo Girodo (flauti diritti), Alessandro Percelsi (viola da gamba), Maurizio Less (viole da gamba, violone, lirone), Marinella Di Fazio (chitarra barocca e chitarrone), Francesco Moi (spinetta), Claudio Chiavazza (maestro di concerto), Franco Cardellino (attore).

Lo spettacolo ha riscosso grande consenso tra il pubblico presente.

La quarta edizione della manifestazione "LABORATORIO DI MUSICA ANTICA" si è svolta a Pescara dal 19 al 27 agosto 2000, presso la consueta sede dell'Istituto "E. Ravasco" in via Italica.

I corsi aperti sono stati: viola da gamba, basso continuo ed improvvisazione per strumenti a pizzico violino barocco.

La manifestazione è stata inaugurata dalla conferenza tenuta dal prof. Fabio Carboni dell’Università dell’Aquila sul passaggio della confraternita dei Bianchi in Abruzzo in occasione del Giubileo del 1400 e sulla consuetudine di cantare, durante le lunghe marce del pellegrinaggio, laudi devozionali e penitenziali utilizzando come materiale musicale melodie conosciute, secondo la prassi del "cantasi come".

I corsi si sono articolati in lezioni individuali e laboratorio di musica d’insieme, alternando, come di consueto nei nostri appuntamenti didattici, il momento dello studio tecnico sullo strumento a quello della partecipazione ad un lavoro collettivo.
La manifestazione è stata conclusa da una lezione - concerto aperta al pubblico.
Le attività svolte hanno riscosso un buon successo tra i partecipanti, anche provenienti da fuori regione.
I corsi hanno goduto del contributo e del Patrocinio della Provincia di Pescara.


ANNO 1999

L'11 aprile il gruppo vocale e strumentale dell'Accademia, formato da Anna Simboli (soprano), Maurizio Less (viola da gamba e lirone), Marinella Di Fazio (chitarrone), Francesco Moi (organo positivo) ha presentato a Pontedera un programma di musica sacra del '600 all'interno della rassegna "La musica nei luoghi della fede"- Concerti della Settimana Santa.

Il 21 maggio ha preso parte alla rassegna "ANTIQUA" - PIEMONTE IN MUSICA col programma: "O soave Armonia", presentando alcune arie a una e due voci del musicista chietino del '600 Giacomo Fornaci, accanto ad autori italiani coevi. L'ensemble era composto da Anna Simboli (soprano), Sergio Foresti (basso), Maurizio Less (viola da gamba), Marinella Di Fazio (chitarrone), Francesco Moi (cembalo).

La terza edizione del "LABORATORIO DI MUSICA ANTICA", tenutasi dal 21 al 28 agosto 1999, sempre pressol'Istituto "E.Ravasco", ha visto aumentare il numero dei soci, alcuni dei quali provenienti da fuori regione.

La manifestazione è stata aperta da una conferenza sulla "Danza nel medioevo" e da un concerto tenuto dal gruppo "Laus concentus" di Lodi presso la Sala Consiliare del Comune di Pescara.

Oggetto del laboratorio interdisciplinaredi musica d'insieme è stato lo studio della Commedia madrigalesca di Adriano Banchieri "La pazzia senile", rappresentata da allievi ed insegnanti il 28 agosto presso la sala Consiliare delComune di Pescara, con buon successo di pubblico.

In chiusura della manifestazione vi è stato un secondo appuntamento col Coro laboratorio diretto dal M° Chiavazza e dagli allievi dei corsi, che ha presentato villanelle e mottetti di Cesare Tudino da Atri, autore oggetto del secondo incontro delle "GIORNATE MUSICOLOGICHE ABRUZZESI", quale esempio di sinergia tra ricerca musicologica e prassi esecutiva.

La manifestazione ha goduto dei contributidel Comune e della Provincia di Pescara e della partecipazionedell'Associazione corale polifonica di Sommariva Bosco (Cuneo).


ANNO 1998

Gruppo Corsi 98

Preceduta dal concerto inaugurale "Tastar de corde" tenuto dall'"Accademia degli Imperfetti" a Penne, la seconda edizione della manifestazione si è tenuta, sempre nella sede di via Italica dell'Istituto "E.Ravasco", dal 19 al 30 agosto 1998, ed ha assunto la denominazione, ormai definitiva, di "LABORATORIO DI MUSICA ANTICA".

A quelli della precedente edizione si è aggiunto il corso di direzione corale, tenuto dal M° C. Chiavazza, che ha avuto come tema la vocalità barocca.

Il saggio finale dei corsi di canto e direzione corale : AMOR SACRO E AMOR PROFANO diversi "affetti" nella vocalità tra XVI e XVIII secolo, si è svolto all'Istituto "E.Ravasco" il 29 agosto ed ha visto per la prima volta l'esibizione del Coro laboratorio dell'Accademia degli Imperfetti, composto da allievi coristi.

Le conferenze, diventate stabile osservatorio sulla musicologia abruzzese, hanno assunto la denominazione di "GIORNATE MUSICOLOGICHE ABRUZZESI", ed hanno avuto per tema

"Presenze abruzzesi nel panorama della musica antica".

Durante le conferenze sono state presentate alcune produzioni musicali di autori abruzzesi del '500, che hanno dato l'avvio ad un lavoro coordinato tra il corso di direzione corale e le "GIORNATE MUSICOLOGICHE ABRUZZESI", da portare a compimento nell'edizione dell'anno successivo.

La manifestazione è stata realizzata col contributo dei Servizi Promozioni Culturali della Regione Abruzzo e dalla Fondazione della Cassa di Risparmio di Pescara e Loreto Aprutino, oltre che dell'Associazione Corale Polifonica di Sommariva Bosco (Cuneo).


ANNO 1997

La prima edizione delle manifestazioni organizzate dalla nostra associazione ha assunto il nome: "INCONTRO CON LA MUSICA ANTICA", e si è svolta a Pescara, presso i locali messi a disposizione dall'Istituto"E. Ravasco" , in via Italica 46, dal 25 agosto al 7settembre 1997.

Questa edizione è stata preceduta da un seminario di danza antica ed un concerto-spettacolo con danze tenuti rispettivamente dalla relatrice M.C. Esposito e dall'ensemble di musica antica Fairy Consort, nel mese di aprile, presso i locali dello stesso Istituto.

La prima edizione comprendeva alcuni corsi musicali (tra i quali sono stati attivati : canto, flauto diritto, cembalo e organo, liuto, danza rinascimentale), laboratori interdisciplinari (didattica e teoria musicale antica, musica d'insieme), corsi complementari (attivato il corso di temperamenti e accordatura), tre conferenze tenute il 2, 3 e 4 settembre dedicate agli aspetti colti e popolari della musica del passato in Abruzzo, mentre il 1 agosto si è tenuto il concerto inaugurale dell'"Accademia degli Imperfetti" diretto da Maurizio Less e dell' Ensemble di danza storica "Licita Scientia" diretto da M.C. Esposito, presso la Sala dei marmi della Provincia di Pescara.

Il 5 settembre è stato presentato il saggio finale dei corsi con un programma comprendente musiche vocali e strumentali e danze del '500 e '600.

Il 6 settembre è stato replicato a Sulmona il concerto inaugurale presso il Cortile dell'Annunziata.

Inoltre, su richiesta degli stessi allievi neo associati, a dicembre sono stati effettuati degli incontri/laboratorio con la presentazione di alcuni nuovi corsi.

La manifestazione del primo anno è stata autofinanziata, a scopo promozionale, dalla stessa associazione.

Il 12 novembre l'insieme vocale e strumentale ha tenuto un concerto a Genova presso il Centro Culturale Franco-Italiano "Galliera" per l'Associazione "Pasquale Anfossi".


ANNO 1996

L'Associazione culturale "Accademia degli Imperfetti" nasce il 4 novembre 1996 con l'intento di promuovere in Abruzzo lo sviluppo e l'interesse per la musica antica, tramite concerti, attività didattiche ed approfondimenti musicologici connessi con la valorizzazione del patrimonio storico musicale abruzzese fino al diciottesimo secolo.

I soci fondatori provengono, oltre che dall'Abruzzo, anche da altre regioni d'Italia ove svolgono importanti attività nel campo musicale: questo fatto è emblematico del desiderio dell'associazione di non restare un polo isolato, ma di dialogare con realtà artistico-culturali sia in Italia che all'estero.

Viene progettata la prima edizione della manifestazione "LABORATORIO DI MUSICA ANTICA", che viene presentata al pubblico in occasione del "Concerto di Natale" il 28 dicembre 1996 presso la Cappella dell'Istituto "E. Ravasco".